SICUREZZA

Furti in Val Vibrata. Flajani: «più sicurezza per i cittadini»

«lunedì scorso atti vandalici presso alcune case»

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2920

Furti in Val Vibrata. Flajani: «più sicurezza per i cittadini»
VAL VIBRATA. «Furti in Val Vibrata: lunedì sera alcune famiglie sono state “visitate” dai ladri».

A denunciarlo è Stefano Flajani de La Destra Val Vibrata che pone l’accento sul problema della sicurezza dei cittadini e si interroga sull’uso di concetti come eccesso di legittima difesa e giusta pena.
Giorni fa, quindi, secondo l’esponente de La Destra, «sono state violate alcune case in zona bivio di Colonnella tra le 19.00 e le 20.00. I banditi si sarebbero introdotti nelle abitazioni mentre le famiglie erano intente a cenare devastando e svaligiando le case. I “visitatori” avrebbero orinato su alcuni indumenti presenti sul posto».
Un atto vergognoso, secondo l’esponente de La Destra che dovrebbe far riflettere e riconsiderare il concetto di eccesso di legittima difesa per cui alcuni cittadini vengono condannati in caso di reazioni contro i malviventi.
E Flajani ricorda un caso accaduto a Civitanova dove un albanese con alcuni complici nel tentativo di introdursi in una casa privata è stato freddato dal proprietario con un’arma da fuoco. Il ladro, secondo Flajani, era già entrato nella casa principale e aveva già rubato diversi oggetti di valore, distruggendo anche elettrodomestici e mobilio. Il proprietario che ha sparato il colpo, avrebbe deciso di trasferirsi altrove per qualche tempo per paura di ritorsioni, da parte degli altri componenti della banda.
«Le famiglie vittime di furti si trovano quindi in condizioni psicologiche devastanti», conclude Flajani, «quando qualcuno irrompe nella loro abitazione fruga tra le cose, ruba effetti di valore sentimentale, distrugge la casa».
E’ per questo che il rappresentante de La Destra chiede maggiore protezione ed assistenza per i cittadini.