TRAFFICO E SOSTA

Ztl nel centro di Pescara, domani parte la nuova ordinanza

Inizio mese e nuove regole per i residenti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4899

Ztl nel centro di Pescara, domani parte la nuova ordinanza
PESCARA. Scatterà giovedì 1°marzo, l’entrata in vigore della nuova ordinanza sulla disciplina della sosta nella Zona a traffico limitato del centro cittadino.

E’ stata ampliato le aree pedonali, comprendendo piazza Sacro Cuore, nel tratto compreso tra via Fiume e l’asse via Michelangelo Forti-via Milano; poi via Campanella, nella parte prospiciente via Nicola Fabrizi, per una profondità di 17 metri, con la possibilità di accesso carrabile solo ai residenti, da via Amendola e sino al limite dell’isola pedonale stessa.
L’asse stradale via Cesare Battisti-via Firenze diventa ufficialmente Strada Residenziale a traffico limitato, nel tratto compreso tra via De Cesaris e via Trieste; infine è stata ampliata la Zona a traffico limitato numero 1 comprendendovi corso Umberto, da corso Vittorio Emanuele a via Fiume, e via Mazzini, per la sua intera lunghezza.
Nella nuova isola pedonale di piazza Sacro Cuore e nell’asse via Firenze-via Cesare Battisti è consentito il transito, con limite di velocità a 10 chilometri orari, per l’itinerario più breve, ai veicoli appartenenti a residenti e non che hanno la disponibilità di un parcheggio-autorimessa o posto auto-moto riservato, ed è consentito il transito, sempre a 10 chilometri orari, ai veicoli autorizzati al servizio di persone invalide.
Nell’asse via Firenze-via Cesare Battisti non è più consentito il carico e scarico delle merci, che dovrà occupare spazi limitrofi all’interno della Ztl 1: sono permessi il transito, a 10 chilometri orari e per l’itinerario più breve, e la sosta sino a un massimo di 20 minuti tutti i giorni, dalle 14 alle 16 e dalle 24 alle 9 ai veicoli adibiti al carico e scarico delle merci in possesso dei documenti attestanti la necessità di effettuare tali operazioni. I veicoli di residenti, locatari di immobili e titolari di attività, limitatamente al trasporto di beni rapportabili alle necessità familiari, potranno effettuare il carico e scarico solo nelle giornate del giovedì, dalle 19 alle 21, e del sabato, dalle 13 alle 15.

LA SOSTA CONTROLLATA
Introdotta per la prima volta la ‘sosta controllata’ che interesserà le seguenti vie del centro, ossia viale Regina Margherita (da via De Amicis a corso Umberto), in piazza Muzii, via Goito, via Curtatone, via Cesare Battisti (da via De Amicis a via De Cesaris), in piazza Santa Caterina, via Poerio, via Forti, via De Amicis (nel tratto compreso tra corso Vittorio Emanuele e via Regina Margherita), via Quarto dei Mille, via Minghetti, via De Cesaris, via Trieste, via Genova, via Ravenna, via Umbria (nel tratto compreso tra via Trieste e via Ravenna), via Parma, via Ortona e via Milano (tra via Trieste e via Genova):
«In tali strade la sosta sarà disciplinata in modo articolato, ossia sosta gratuita, senza limiti temporali per le famiglie che risiedono nell’ambito della Ztl 1, ossia corso Umberto (da corso Vittorio Emanuele a viale Regina Margherita), via Piave, via Mazzini (da corso Vittorio Emanuele a viale Regina Margherita), via Forti (da via Mazzini a corso Umberto), via Fratelli Cairoli, via Trento, via Roma, via Sulmona, via Liguria, via Milano (da via Trieste a corso Umberto), via Emilia e via Fiume, via Galilei (da via Nicola Fabrizi al lungomare Matteotti).
Sosta gratuita per i residenti in piazza Sacro Cuore e nel nuovo asse pedonale di via Firenze-via Cesare Battisti, nel tratto compreso tra via Trieste e via De Cesaris. Nello stesso ambito consentiremo la sosta gratuita, senza limiti temporali, per le famiglie residenti nella cosiddetta Zona B, costituita da via Nicola Fabrizi (da corso Umberto a via Ravenna), via Firenze (da via Trieste a via Ravenna) e via Milano (da via Genova a via Ravenna); e ancora permetteremo la sosta gratuita alle famiglie che risiedono nelle stesse vie sottoposte a ‘sosta controllata’. E ancora: nelle stesse strade sarà permessa la sosta gratuita anche ai non residenti, ma solo con disco orario e sino a un tempo massimo di 60 minuti, ossia un’ora, al fine di consentire un’effettiva rotazione dei fruitori delle attività commerciali e dei servizi situati in centro. Infine, i residenti della Ztl 1, di piazza Sacro Cuore e di via Firenze-via Cesare Battisti potranno parcheggiare gratuitamente e senza limiti temporali anche nelle vie comprese nella Zona B, ossia via Nicola Fabrizi (da corso Umberto a via Ravenna), via Firenze (da via Trieste a via Ravenna) e via Milano (da via Genova a via Ravenna). E sosta gratuita, sempre per gli stessi residenti, senza limiti temporali e in promiscuo con gli utenti che usufruiscono della sosta a pagamento, all’interno dell’area di risulta dove sono stati individuati 400 posti auto, ovvero 130 stalli nell’area prossima a corso Vittorio Emanuele, su 3mila 300 metri quadrati, e 270 stalli nella superficie prossima a via Michelangelo, per 6mila 600 metri quadrati.

PARCHEGGIO A ROTAZIONE
Resta infine confermata la disciplina della sosta sul lato monte di via Milano, 26 stalli complessivi, con parcheggio libero a rotazione con disco orario e sino a un massimo di 60 minuti, dalle 9 alle 20, con l’unica eccezione per i residenti della Ztl 1 che potranno parcheggiare gratis senza alcun limite temporale. «Ovviamente tutti i residenti dovranno munirsi dell’autorizzazione presso l’Urp e dovremo dare ai cittadini del tempo per abituarsi alle novità – ha puntualizzato l’assessore Fiorilli – e per imparare le nuove discipline. A oggi l’Urp ha però ricevuto solo mille richieste di rinnovo dei permessi auto per la sosta gratuita a fronte di 3mila aventi diritto, dunque il nostro invito ai cittadini è di affrettarsi per non rischiare una sanzione visto che da giovedì i vecchi permessi non saranno più validi».

PROTESTE IN VIA MAZZINI
Non mancano proteste in via Mazzini dove la strada è ancora parzialmente chiusa a causa di un cantiere «con un ritardo enorme», lamentano i cittadini. «Chi ha un garage non lo può utilizzare da oltre 5 mesi».
In via Mazzini da domani partirà la sosta gratuita, senza limiti temporali per i residenti. E proprio i parcheggi sono la questione più spinosa: «non c'è chiarezza ma solo problemi e limitazioni per la sosta», protestano i residenti. «La via doveva essere riaperta al traffico in quanto decongestiona via Regina Margherita dal traffico. A quanto pare, vedendo i cartelli che stanno mettendo, però, non sarà riaperta e questo è un problema. In più su via Regina Margherita stanno mettendo i cartelli della sosta ‘massimo 60 minuti’». E queste difficoltà si sommano a quelle che i residenti vivono per 4 volte al mese quando c’è la pulizia delle strade: «dobbiamo sgombrare via Regina Elena e via Regina Margherita, cioè circa 500-600 auto che non sappiamo dove mettere. Ci stanno massacrando»