L'AQUILA

Piano strategico L’Aquila, via la concertazione

Il Censis ha elaborato i primi documenti

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2547

 Piano strategico L’Aquila, via la concertazione
L’AQUILA. Strumento pensato per disegnare la città del futuro, il piano strategico della Città dell’Aquila era già pronto nel marzo del 2009.

Il sisma ha sospeso il suo percorso o meglio, lo ha dilatato, senza mutare lo spirito alla base dello strumento, che verrà utilizzato dall'Amministrazione comunale come uno dei cardini su cui poggiare la ricostruzione.
In questi mesi, infatti, sulla base dell’analisi della situazione (ricognizione su dati, interviste a testimoni privilegiati, documenti), il Censis ha elaborato i primi documenti sulle linee strategiche di sviluppo della Città, confluiti in gran parte nella relazione del Piano di Ricostruzione del Comune dell’Aquila.
Per ciascuna di queste linee di lavoro, seppure in forma provvisoria, sono stati individuati assi di intervento ( centro storico; città estesa ; sviluppo socio –economico), azioni e relative progettualità.
La volontà dell’amministrazione è, ora, quella di sottoporre tali elaborazioni ad una fase di confronto, sviluppando un primo dibattito pubblico allargato sul futuro dell’Aquila aperto a tutti i cittadini, alle forze politiche e sociali, alle associazioni, nonché ai Comuni e che avrà luogo il 5 marzo prossimo, dalle ore 15.30, presso l’Auditorium Carispaq.
«Mi auguro una partecipazione massiccia delle aquilane e degli aquilani alla concertazione del piano strategico – ha dichiarato il sindaco Massimo Cialente - rivolgendomi in particolare ai giovani, cui lasceremo questa Città ma anche ai rappresentanti politici ed istituzionali, alle realtà sociali, culturali e del mondo economico. Il piano strategico è, infatti, uno strumento trasversale che ha bisogno del contributo di tutti per essere completo; per tale motivo sarà consultabile anche sul sito del Comune, dove sono state pubblicate sia le linee di indirizzo strategico che la modulistica per iscriversi ai workshop in agenda. Venerdì infine, - ha concluso Cialente - con la presentazione del PUM, il piano per la mobilità urbana, la Città avrà a disposizione tutti gli strumenti necessari per un futuro ripensato secondo le esigenze di una Città nuova».