CONSUNTIVO GDF 2011

Scoperti 55 evasori totali nel Chietino. Frodi per 17 mln di euro

Sequestrati mobili e immobili per 2 mln

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4244

 Scoperti 55 evasori totali nel Chietino. Frodi per 17 mln di euro
CHIETI. L’attività svolta dalla Guardia di Finanza di Chieti nell’anno 2011 è stata particolarmente intensa. Questa mattina è stato fatto un consuntivo degli ultimi 12 mesi di lavoro.

In soli 10 mesi è stata completata la nuova sede che pone le Fiamme Gialle teatine all’avanguardia, rispetto all’intero territorio nazionale, per le infrastrutture.
Nel ruolo di polizia finanziaria, a tutela delle entrate (al contrasto ad ogni forma di evasione ed elusione fiscale) del bilancio dello stato, sono state dedicate le maggiori risorse ovvero alle verifiche in materia di imposte sui redditi e sui consumi, operando una serie di interventi nei confronti di una vasta platea di contribuenti. Sono state eseguite complessivamente 592 verifiche che hanno consentito di constatare maggiore base imponibile per le imposte sui redditi per oltre 191 milioni di euro ed evasioni all’Iva per 24 milioni di euro.
Le ritenute d’acconto non operate e non versate ammontano ad oltre 38 mila euro.
A seguito delle verifiche svolte sono state denunciate all’autorità giudiziaria 54 persone per reati di natura fiscale.
Sono stati scoperti e sottoposti a controllo ben 55 evasori totali e 15 paratotali, con un recupero a tassazione di oltre 87 milioni di euro di base imponibile e la constatazione di oltre 9 milioni di euro di iva dovuta.
Riguardo ai lavoratori, sono state identificate complessivamente 160 posizioni irregolari, di cui ben 100 in nero.
Sono stati eseguiti, infine, 907 controlli in materia di documenti di trasporto, riguardanti le merci movimentate su strada e 2.608 controlli concernenti ricevute e scontrini fiscali, dei quali 434 (il 16,64%) si sono conclusi con esito positivo. I controlli irregolari sono stati il 28% di tutti i controlli irregolari posti in essere nel territorio della regione Abruzzo.
Complessivamente, per questo tipo di violazione, sono state avanzate 18 proposte di chiusura ed eseguiti 9 provvedimenti di chiusura.
In materia di controlli sull’iva comunitaria, riguardanti cioè gli scambi commerciali tra operatori dell’unione europea, 7 sono state le verifiche.
SEQUESTRI PER 2 MILIONI DI EURO
Tra i vari risultati eseguiti sono stati sequestrati beni mobili ed immobili per un valore complessivo di oltre 2 milioni di euro di proprietà di due imprenditori frentani (già precedentemente arrestati per emissione ed utilizzazione di fatture false) e di altri otto imprenditori.
VIDEOPOKER
Nel 2011, 18 sono stati i videopoker sequestrati in quanto non erano collegati alla rete telematica; sono state denunciate 3 persone e segnalate all’Aams di Pescara 90 persone tra gestori ed esercenti, per aver artatamente, tra l’altro, contraffatto le licenze d’esercizio.
Nel corso dell’anno la compagnia di Chieti in materia di “riffa” ovvero lotterie clandestine, ha sequestrato 5 cartelle da 90 numeri, indicanti i numeri di telefono dei giocatori, nei confronti di 5 esercizi commerciali, in quanto sprovvisti della prescritta autorizzazione all’ente competente.
119 sono stati i controlli nei confronti di persone ammesse al gratuito patrocinio, a borse di studio universitarie, a benefici fiscali e/o provvidenze quali assegno per il nucleo familiare con almeno tre figli minori, buoni pasto, accesso alle più diverse agevolazioni sociali riconosciute ed elargite dal proprio comune di residenza.
Per alcuni di essi l’accertamento ha evidenziato la mendacità delle dichiarazioni espresse.
FRODI
Sono state accertate frodi fiscali per oltre 17,4 milioni di euro: 55.570 al bilancio comunitario e gli altri al bilancio regionale e nazionale.
CONTRAFFAZIONE MARCHI
Anche il 2011 è stato un anno in cui le Fiamme Gialle sono state impegnate nella lotta al contrasto della contraffazione sequestrando varie merci. Sono stati condotti 38 interventi che hanno permesso di sottoporre a sequestro oltre 1.650 articoli, tra capi d’abbigliamento, oggetti di pelletteria ed articoli vari, palesemente contraffatti e sono state denunciate 33 persone.
PIRATERIA
Anche nell’ambito della pirateria audiovisiva, il ruolo delle Fiamme Gialle chietine è stato rilevante: 24 interventi, sono stati sequestrati 1.441 tra cd e dvd con la denuncia di 17 persone per violazioni di carattere penale.
21.000 i prodotti (quali profumi e cosmetici, accessori per auto, giocattoli, articoli sportivi) non conformi alla normativa sulla sicurezza 206/2005 sono state segnalate all’amministrazione competente 16 persone.
LOTTA AL CAROVITA
Sono stati fatti 114 rilevamenti prezzi (carne, latte, pasta, benzina, prodotti di salumeria e di bar, frutta e verdura etc) che hanno portato alla luce 8 violazioni amministrative alla normativa vigente.
In occasione dello sciopero degli autotrasportatori e dell’emergenza neve, sono stati segnalati vari casi al numero di pubblica utilità 117 di aumenti indiscriminati dei prezzi di prima necessità (frutta e verdura, benzina, sale per il ghiaccio, pale per la neve etc).
LOTTA ALL’USURA ED AL RICICLAGGIO
32 sono stati gli interventi che hanno permesso di denunciare a piede libero 25 persone e segnalarne 8 agli enti competenti nonché di sequestrare varia documentazione probatoria.
I comandi del corpo della provincia, continuano a monitorare, a scopo repressivo, il fenomeno dell’usura.
TRAFFICO DI DROGA
Sono stati eseguiti 27 interventi, conclusisi con: la denuncia di 17 persone (di cui 7 in stato d’arresto); la segnalazione all’autorità prefettizia di 19 consumatori. Sequestrati oltre 10 chili di droga.