INCIDENTE STRADALE

Operata d’urgenza la ragazza investita a L’Aquila

Per il ragazzo la tac non avrebbe rilevato ulteriori danni

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3686

Operata d’urgenza la ragazza investita a L’Aquila
L’AQUILA. E’ stata operata ieri mattina d’urgenza la ragazza investita venerdì scorso da una automobilista ubriaca e senza patente.

A quasi una settimana dall’incidente sulla statale 17 le condizioni dei due ragazzi rimasti feriti destano ancora preoccupazione. Ieri mattina M.M, 22 anni originaria della Sicilia, è stata operata d’urgenza per l’asportazione di un ematoma che premeva contro il cervello. Da giorni la studentessa veniva monitorata dai medici che ieri hanno deciso di intervenire.
H.R., 21 anni, del Libano, l’altro ragazzo rimasto ferito, è stato invece estubato e la tac non avrebbe rilevato problemi ulteriori. In queste ore vicino ai due feriti si sono stretti gli amici che hanno condiviso con loro quei tragici minuti.
«Erano circa le le 4.10», racconta Armando Angeloni a PrimaDaNoi.it, «eravamo in 16, tutti amici. Eravamo appena usciti da un locale e stavamo tornando a casa, direzione hotel Amiternum. Camminavamo sul lato sinistro lungo il bordo della strada perché i marciapiedi erano sporchi a causa della neve. All’improvviso ho sentito un boato», racconta ancora il ragazzo, «mi sono girato e la macchina che veniva dal lato opposto stava sulla nostra corsia. Ho visto il mio amico che era sulla macchina, poco dopo mi è caduto davanti e ho chiamato i soccorsi». Sono stati attimi concitati in cui, ricorda il ragazzo, gli amici della coppia si sono avvicinati anche all’auto impazzita che ha travolto i due. «Al volante c’era una ragazza, aveva un taglio sulle labbra. Vicino a lei anche un’altra ragazza». Le due, racconta Angeloni, non sono scese dall’auto a soccorrere i due feriti, come pure era stato detto nei giorni scorsi. «Sono rimaste in macchina e scese solamente con l’arrivo dei carabinieri. I militari sono arrivati subito», ricorda il ragazzo, «per l’ambulanza abbiamo aspettato una ventina di minuti».
L’investitrice è stata denunciata a piede libero per lesioni gravissime, guida senza patente e guida in stato di ebbrezza alcolica. L’alcoltest ha infatti rilevato una quantità di alcol superiore al limite consentito. L’auto è stata posta sotto sequestrato.
«Noi non ci siamo accorti dell’arrivo di quella macchina», ricorda ancora l’amico dei due feriti. «poteva esserci una strage…poteva falciarci tutti quanti», pensa a mente fredda.
E invece proprio l’urto contro i corpi dei due studenti ha fermato la folle corsa dell’auto. Prendendo in pieno i due, che erano gli ultimi della fila.
a.l.