PESCARA

Auto dei vigili urbani multata dalla Stradale perchè priva di revisione

Foschi: «Del Vecchio denigra i Vigili urbani, chieda scusa»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6635

Auto dei vigili urbani multata dalla Stradale perchè priva di revisione
PESCARA. Nei giorni dell’emergenza neve un’auto della polizia municipale è stata multata perché priva della revisione.

«Colui che è preposto a far rispettare le norme del Codice della Strada è colui che per primo le infrange», denuncia il consigliere comunale Enzo Del Vecchio (Pd) che racconta la vicenda.
La vettura dei vigili durante il periodo emergenza neve è incorsa in un brutto incidente stradale che ha quasi distrutto il veicolo: la macchina degli agenti è stata investita da un Suv, scivolato sul ghiaccio, in via Bernini, e solo per pura fortuna i due agenti all’interno del veicolo non hanno riportato danni.
Quando sul posto è intervenuta la Stradale si è scoperto che il Doblò della Municipale era priva della revisione.
La polizia ha comminato al trasgressore, il Comune di Pescara, una sanzione che va da €. 159,00 ad €. 639,00. «Questa situazione di estremo disagio in cui vivono gli appartenenti al Corpo della Polizia Municipale», spiega Del Vecchio, « era stata già denunciata dal sottoscritto appena due mesi addietro quando, intervenendo sulla questione legata al contratto di leasing per una nuova autovettura a disposizione del comandante, avevo messo in evidenza la cattiva condizione del parco autovetture del Corpo della Polizia Municipale e mi ero sentito rispondere dalla solita voce di Palazzo che non vi era nulla di anormale. Il solo pensare che si sono spese centinaia di migliaia di euro per l’evento “Pescara Città Europea dello Sport” e che questi soldi sono stati utilizzati per pagare soggiorni, cene e viaggi di rappresentanza e che altrettanti e più consistenti risorse sono state previsti nel nuovo bilancio comunale non può non far indignare e far gridare alla sciupio che questa amministrazione ha in animo».
Ma per il vice capogruppo del Pdl, Armando Foschi, il consigliere Del Vecchio dovrebbe chiedere scusa a quegli agenti che per i 15 giorni di emergenza neve, «così come fanno ogni giorno, si sono prodigati ogni minuto, senza risparmiarsi, lavorando anche per 16 ore consecutive, agenti il cui lavoro svolto, la cui abnegazione, non possono essere infangati da qualsivoglia politico di turno».
«Non ho ben compreso se, secondo l’illustre consigliere», continua Foschi, «compito di un sindaco, di un assessore o di un’amministrazione genericamente intesa è quello di andare a verificare anche le revisioni del parco auto, compito che forse viene svolto, con diligenza, da funzionari o dirigenti. E’ evidente che siamo dinanzi a un errore umano, commesso in giorni frenetici, nel pieno dell’emergenza neve, mentre l’esercito della Polizia municipale di Pescara si è collettivamente distinto per un lavoro intenso, straordinario, riconosciuto da tutta la città, per garantire la massima assistenza a tutto il territorio».