EMERGENZA NEVE

L’Aquila, l’Arma scesa in campo per l’emergenza neve

18426 richieste di soccorso

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1846

L’Aquila, l’Arma scesa in campo per l’emergenza neve
L’AQUILA. 200 mezzi, uno spiegamento di 500 uomini dell’Arma dei Carabinieri al lavoro per l’emergenza neve, un totale di 18426 richieste di intervento.

Dal 3 febbraio i carabinieri del commando provinciale de L’Aquila sono alle prese con l’emergenza. Tra gli interventi realizzati: soccorsi a persone in difficoltà, isolate o bloccate, trasporto viveri e coordinamento soccorsi.
I carabinieri hanno portato aiuto a 1912 veicoli, a 987 persone isolate o bloccate dalla neve, hanno accompagnato in ospedale 205 persone bisognose di cure immediate (dialisi e chemioterapie su tutte) o in pericolo di vita (traumi per cadute, infarti ed ictus), le cui abitazioni non erano raggiungibili dalle ambulanze del 118 e trasportato viveri e/o medicinali in luoghi irraggiungibili come capanni rimasti isolati dalla neve in zone particolarmente impervie delle località montane della provincia.
Grazie al loro intervento un’intera equipe medica dell’Unità di Terapia Intensiva Coronarica dell’Ospedale San Salvatore si è potuta spostare per eseguire un intervento chirurgico su un paziente ricoverato.
Tra i risultati più importanti va segnalato il ritrovamento di due anziani smarritisi durante le prime ore dell’intensa nevicata e trovati, proprio dai carabinieri non lontani dalle proprie abitazioni, svenuti nella neve.
L’Arma ha anche salvato alcuni lupi bianchi, specie rara e protetta, fuggiti dal parco naturalistico “Abruzzo Zoo” di Castel di Sangro. Anche il coordinamento di alcuni soccorsi è stato affidato ai carabinieri come il Posto di Coordinamento Avanzati di San Vincenzo Valle Roveto e Sulmona o la guida dei soccorsi di Vigili del Fuoco, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato.