LA GIORNATA

Nevicate su A24 e A25. Nuovo stop per i tir. Carabinieri soccorrono bimba di pochi mesi. Riaperto aeroporto. VIABILITA' E TRASPORTI: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Le istituzioni nel caos: impossibile sapere come muoversi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

10182

GIanluca Sala

GIanluca Sala

ABRUZZO. A causa dell'intensa nevicata di ieri la chiusura dell’aeroporto di Pescara è stata prorogata fino a questa mattina alle 9.30 per consentire le operazioni di pulizia della pista. Sul web Mascia come Schettino: «vada a spalare, cazzo!»

LE TUE BELLE FOTO SULLA NEVE INVIALE A redazione@primadanoi.it

Poi lo scalo abruzzese dovrebbe tornare operativo. Il decollo del volo Ryanair per Parigi-Beauvais delle 10 di questa mattina verrà ritardato alle 11.30circa. Il volo Alitalia Milano Linate delle 08:55 ritardato di circa 2 ore.
Ieri non sono mancati disagi a causa della cancellazione di alcuni voli ma soprattutto per il ‘dirottamento’ degli aerei Ryanair partiti e atterrati ad Ancona e Bari. Comprensibile il disorientamento di quanti avevano programmato di partire dallo scalo locale o di arrivare a Pescara ed invece hanno dovuto cambiare, loro malgrado, i piani.
Nella giornata di oggi, nonostante l’assenza di nevicate in atto, Trenitalia ha sospeso la linea Sulmona - L’Aquila - Rieti – Terni, la linea Giulianova – Teramo, la linea Sulmona – Avezzano – Tivoli, e la linea Avezzano – Roccasecca.
Ma anche in questo caso le informazioni sono scarse e trovano conferma soltanto cercando bene tra le pagine del sito di Trenitalia.

INCOGNITA TRASPORTI
Per i trasporti su gomma la situazione è decisamente più complicata, o meglio la mancanza di informazioni non aiuta. Nessun suggerimento arriva dai siti della Regione o quelli della Protezione Civile che questa mattina alle 9.40 sono ancora fermi.
Le ultime notizie inserite sul portale della Regione annunciano un «peggioramento delle condizioni meteo» per venerdì pomeriggio, ma a più di 12 ore di distanza serve decisamente a poco. I bollettini meteo sono fermi alle 15 di venerdì, si chiarisce, però, che un nuovo aggiornamento ci sarà questa mattina alle 11.
Scarna anche la sezione ‘emergenza neve’ ferma ai treni sospesi per la giornata di venerdì. Nessuna indicazione sul trasporto urbano per la giornata di oggi. Quindi non resta che cercare sui vari siti. Ma la situazione resta complicata.
Nella giornata di emergenza più pesante la macchina della protezione civile a più livelli non ha brillato per le informazioni vitali per una comunità che è stata costretta a mille disagi dovuti soprattuto alla chiusura di uffici pubblici, strade, scuole e tribunali. Chi è stato costretto a muoversi comunque per andare al lavoro ha incontrato difficoltà proprio in conseguenza delle mancate informazioni. Molti dipendenti pubblici partiti da lontano solo all'arrivo in città (Chieti e Pescara) hanno scoperto che una ordinanza prefettizia chiudeva anche il loro ufficio. Nella comprensibile irritazione hanno poi dovuto fare dietro front e ritornare a casa incappando nella bufera in corso ieri.
Anche sulla nostra pagina Facebook moltissime persone cercano informazioni (e non le trovano) molte altre hanno chiamato in redazione per avere lumi.
Molto strano il silenzio della Regione che ha preferito mandare comunicati con dichiarazioni non in linea con la realtà (già ieri alle ore 12 la situazione sulle strade era caotica), piuttosto che dare informazioni vere su come muoversi e come fare per riuscire a destreggiarsi nell'emergenza. Strano ancora di più proprio perchè nei giorni più tranquilli quelle stesse informazioni sono comunque arrivate.
A Pescara nessuna notizia ufficiale è arrivata sulle corse garantite della Gtm (mentre comunicazioni ufficiali erano giunte nei giorni precedenti). Le ultime notizie sul sito ufficiale (ultima verifica alle 9.40) sono state inserite il 9 febbraio mentre sempre ieri dal Comune di Pescara gli assessori Antonelli e Fiorilli annunciavano «la soppressione delle linee di trasporto pubblico 4, 4barrato, 9 e 14, mentre le altre corse sarebbero attive, anche se a servizio ridotto». Notizia scarse e poco certe senza alcun riferimento temporale.
Sul sito dell’Arpa fino alle 9.40 di questa mattina nessun aggiornamento: notizie ferme a venerdì 10.
Sul sito Ama, società che gestisce il trasporto pubblico a L’Aquila le ultime notizie inserite risalgono alle 14 di venerdì. Solo La Panoramica di Chieti fornisce tutti i dettagli su orari e soppressioni anche per la giornata di sabato.

STRADA DEI PARCHI, BOLLETTINI IN TEMPO REALE
Si è data da fare, invece, Strada dei parchi, gestore dei tratti abruzzesi di A24 e A25. A differenza degli altri giorni, in via eccezionale, sul proprio sito internet l’azienda ha fornito informazioni dettagliate sulla chiusura momentanea dei tratti autostradali.  Aggiornamenti continui che hanno sopperito ai continui problemi registrati, invece, sul sito di autostrade.it probabilmente a causa di un sovraccarico di utenti.
Autostrade per l’Italia sconsiglia comunque anche per oggi di mettersi in viaggio anche nella giornata di oggi. Sono attualmente in corso nevicate nei seguenti tratti autostradali: A1 Milano-Napoli nel tratto tra Modena Sud e Barberino e più a sud tra Arezzo e Ceprano; D18 Diramazione Roma Nord; D19 Diramazione Roma Sud; A12 Roma-Civitavecchia;
A13 Bologna-Padova; A14 Bologna-Taranto nel tratto tra Bologna e Poggio Imperiale e su tutta la D14 diramazione per Ravenna; A16 Napoli-Canosa nel tratto tra Baiano e Candela.
Per le prossime ore si prevede ancora neve forte al centro-nord del paese con particolare persistenza e intensità delle precipitazioni su Romagna e Marche.

UFFICI CHIUSI
Intanto questa mattina restano chiusi gli uffici pubblici di tutta la regione. Per le scuole alcuni sindaci hanno già firmato ordinanze di chiusura per lunedì e martedì. Nelle prossime ore potrebbero arrivarne altre.

 


INFO E VIABILITA’ DAI NOSTRI LETTORI
Sono molti i nostri lettori che segnalano piccoli e grossi disagi sulla nostra pagina Facebook. Spostarsi e uscire di casa rimane il problema principale poiché le strade sono ancora ghiacciate e dunque impraticabili.
 Chi può si muove a piedi. Giovanna che abita nella zona dell’Iper di Città SAnt’Angelo racconta che c’è quasi un metro di neve ed è bloccata, Domenica fa notare che la strada di Montesilvano è ghiacciata. A Spoltore zona campo sportivo c’è moltissima neve e la strada sembra «una pista battuta». Ai Colli di Pescara ci segnalano 70 centimetri di neve, anche qui strade ghiacciate e rubinetti a secco. Giuliana da Teramo, invece, ci informa che «è passato lo spazzaneve, quindi nonostante la soletta di ghiaccio che si è formata, con equipaggiamento adeguato, ci si muove anche in auto. Bellissima giornata di sole. Stamattina nel mio giardino sono praticamente affondata nella neve che mi arrivava al ginocchio» Manola da Montesilvano è critica: «Malissimo.....Montesilvano, via San Gottardo appena dopo via Chiarini è completamente sommersa dalla neve....non è mai passato uno spazzaneve.......noi non sappiamo più a che santo rivolgerci.....tutti i "numeri utili" del Comune di Montesilvano sono inutilizzabili, visto che non risponde nessuno...».
 Monia :«Macchè, a Cellino siamo bloccati. Nelle contrade, non so al centro ma credo che la situazione sia simile, ci sono dune che arrivano anche al metro e mezzo. Uscire è impossibile». Sara da Vasto dice che «si cammina solo con le catene, i marciapiedi sono un lastrone di ghiaccio ma per fortuna è uscito il sole.....io vado rigorosamente a piedi» Francesco Paolo invece dice che a Chieti zona Teate Center, «a piedi si puo' camminare , la neve c'è e anche tanta, stanno cercando di pulire, va un po' meglio, per fortuna che è venuto in aiuto il SOLE, se non c'era le neve si sarebbe potuto andare al mare ,ahahahahah,.cmq va meglio». Antonio da Collecorvino è appena «tornato libero: c'e un metro e piu di neve ma per fortuna ci sono i trattoristi che aiutano la popolazione».
Daniela: «Ad Atri siamo letteralmente sommersi, stamattina gruppi di volontari reclutati durante la notte stanno spalando i vicoli del centro storico rimasti isolati». Cinzia che vive ai colli di Pescara: «siamo sommersi dalla neve, non riesco nemmeno a uscire dalla porta. Manca l’acqua…ma quando tornerà?». «Pescara zona ospedale», commenta Franco, «si cammina anche in macchina ma solo se attrezzati con gomme termiche o catene. Alcune vie laterali sono percorribili solo se il mezzo è abbastanza alto». Anche Giorgio conferma che a Pescara «manca l’acqua. Mia sorella che vive a Montesilvano è tappata in casa da giovedì: non ha visto uno spazzaneve e lei e i suoi vicini di casa stamattina hanno deciso di prendere le pale e spazzare. Per fortuna c’è il sole».

PESCARA COME LA CONCORDIA: «MASCIA, VADA A SPALARE CAZZO»
In questi giorni su Facebook sono state condivise dagli utenti decine di fotomontaggi di una Pescara innevata e ghiacciata oltre misura anche per denunciare l’impraticabilità di molte strade cittadine. E da alcune ore gira anche la ‘parodia’ della celebre telefonata tra il capitano della Costa Concordia Francesco Schettino  e l'ufficiale della Capitaneria di Porto di Livorno De Falco. Al ‘telefono’ però, al posto di Schettino c’è Luigi Albore Mascia e a quello di De Falco il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli. Ecco come la Rete ha trasformato la famosa registrazione.  Nei giorni scorsi stessa sorte era toccata al sindaco di Roma Gianni Alemanno.
- Sono Gabrielli da Roma, parlo con il sindaco?
- Sì, buongiorno.
- Mi dica per favore il suo nome...
- Sono Mascia, il sindaco Mascia...
- Ascolti Mascia: ci sono persone intrappolate in casa. Adesso lei va a via Pandolfi, lato destro: c’è una scala, la percorre e arriva al Colle del Telegrafo. Le è chiaro?
- Ma c’è la neve...
- Ascolti Mascia, c’è gente che scende per quella scalinata: lei la percorre in senso inverso, va ai Colli e mi dice quante donne, quanti bambini e quanti automobilisti hanno bisogno di aiuto. È chiaro!? Guardi Mascia, lei si è salvato forse dalla neve, ma io la porto… veramente molto male... le faccio passare l’anima di guai. Vada a spalare, cazzo!
- Gabrielli per cortesia...
- No, per cortesia... lei adesso prende e va ai Colli, e poi va anche a San Silvestro. Mi assicuri che sta andando ai Colli!
- Io sono al Comune, sto coordinando i soccorsi.
- Che sta coordinando lì?!? Vada ai Colli, coordini i soccorsi dai Colli. Lei si rifiuta? Vada a spalare, cazzo!

A PESCARA 75 SPALATORI IN AZIONE
Da questa mattina alle 9 sono in azione a Pescara 75 spalatori, armati di vanghe e pale, che stanno provvedendo a liberare marciapiedi e i bordi delle strade, creando cumuli che vengono poi rimossi dalla Attiva.
«Non ci siamo mai fermati nell’assicurare assistenza, sostegno e aiuti a tutto il territorio, con un’attenzione particolare alle cosiddette fasce deboli, tant’è vero che a Pescara non abbiamo registrato episodi avuti altrove», racconta l’assessore Fiorilli. Gli interinali continueranno a lavorare sino alle 13, provvedendo anche ai piazzali delle chiese situate nelle vie attraversate e all’area di accesso al mercato ittico al minuto e ai due mercati di via dei Bastioni e Largo Scurti. Attualmente sono chiusi solo il ponte del mare, asse pedonale, e via Regina Margherita dove le unità della Protezione civile stanno potando un albero per liberare la carreggiata stradale.

TORNA LA NORMALITÀ SULLA STATALE PER ATRI
L’amministrazione comunale di Pineto informa che la strada Statale da e per Atri è stata sgomberata dalla neve ed è pertanto nuovamente percorribile. Nel frattempo, l’associazione “Mutignano Eventi” è a lavoro da questa mattina al fianco degli operatori che stanno gestendo l’emergenza per liberare le storiche ruette del borgo storico di Mutignano, isolato a causa delle avverse condizioni metereologiche.

ANCORA PROBLEMI DI VIABILITA’ NEL TERAMANO
Criticita’ diffusa su tutto il territorio provinciale. Numerose strade sono attualmente chiuse per accumuli di neve. Il rischio slavine lungo le strade delle zone montane è elevato, conferma l’assessore alla viabilità Elicio Romandini che annuncia che in serata dovrebbe essere garantito il transito su tutte le strade.
Restano attualmente chiuse al transito: causa frana la sp 50/b di Collecaruno  - tratto Castagneto -  Collecaruno –  l’interruzione non procura l’isolamento di centri  abitati. Causa bufera di neve in corso la sp 23/b di Valviano comune di Bisenti – l’ interruzione procura l’isolamento di case sparse. Causa bufera di neve in corso la sp 52 di Macchia da Sole.  Causa bufera di neve in corso la sp 54/a da bivio Casermette a Cerqueto (comune di Civitella del Tronto). Causa bufera di neve in corso la sp 43/a tratto Fano Adriano – Intermesoli. Causa bufera di neve in corso la sp 53 tratto Ripe di Civitella – bivio s.p. 54.


NUOVA PROROGA CHIUSURA PER AEROPORTO DI PESCARA

La chiusura dell'aeroporto è ulteriormente prorogata: l'apertura è prevista ora per le 17. L’annuncio è comparso poco da sulla pagina Facebook dello scalo. I voli per Linate e Bergamo e quelli da/per Parigi sono previsti dunque in fortissimo ritardo. I voli da/per Francoforte sono previsti in orario e quelli da/per Bruxelles in lieve ritardo. La situazione potrebbe però mutare perchè in evoluzione.

PROBLEMI DI VIABILITA’ NELL’ORTONESE
La comparsa del sole e le temperature più elevate stanno agevolando le operazioni di pulizia e sgombero della neve lungo le strade urbane ed extraurbane di Ortona.  Sebbene sia possibile transitare su tutte le strade a bordo di auto che montano gomme termiche o catene da neve, la situazione rimane difficile.
Nelle prime ore della mattinata l’insidia principale è stata rappresentata dal ghiaccio. Volontari sono all’opera anche per liberare i marciapiedi dalla neve così da rendere più agevole e sicuro il passaggio dei pedoni. L’Ufficio Tecnico ha provveduto a reperire altro sale, informa il Comune. «Nelle ultime 36 ore, si è fatto un largo uso di sale lungo le strade proprio per scongiurare la formazione del ghiaccio.  La macchina operativa è in piena attività. Al momento la situazione è sotto controllo. Il livello di guardia rimane comunque alto dato che le previsioni meteo hanno preannunciato un ulteriore peggioramento».
Non sono state ancora assunte decisioni in merito all’attività didattica per la giornata di lunedì 13 febbraio.

SNOWBORDISTA CAUSA SLAVINA E VIENE TRAVOLTO, E' SALVO

Questa mattina, nella stazione sciistica di Campo Felice, i soccorritori pista delle Truppe Alpine  hanno tratto in salvo uno sciatore che durante  un fuori pista ha provocato una slavina che lo ha travolto. L’’incidente è avvenuto sotto i piloni della pista in località Brecciara di Rocca di Cambio (L'Aquila) quando una coppia di sciatori impegnati in un fuori pista ha causato il distacco di una slavina;  immediatamente attivati i due soccorritori pista del 9° reggimento alpini dell’Aquila hanno raggiunto la zona e hanno tratto in salvo lo sciatore che era rimasto completamente sepolto dalla neve.
Il 9° reggimento alpini svolge, in concorso con le Forze di Polizia e la Guardia di Finanza, il servizio di soccorso pista con il proprio personale qualificato in alcuni comprensori sciistici abruzzesi tra cui: Campo Felice, Ovindoli, Prato Selva e Campo di Giove.

PERICOLO VALANGHE

Secondo l’ultimo bollettino Nazionale  per le attività escursionistiche al di fuori delle piste battute il pericolo valanghe al momento è "marcato 3"  nell’ Abruzzo interno settentrionale. Il grado del pericolo sale a  "forte 4"  dalle medie alle alte quote sull'  Abruzzo interno meridionale e sul versante adriatico; stessa situazione in Molise sulla zona del massiccio del Matese  ed in generale dove la neve fresca si sta depositando su vecchi accumuli di neve ventata, all'interno di impluvi e canaloni e su vecchie cornici. Ove il pericolo è "Forte 4" il distacco è probabile già con debole sovraccarico su molti pendii ripidi; si aspettano molte valanghe spontanee di media grandezza, e talvolta anche grandi valanghe.

SANGRITANA, LE CORSE SOPPRESSE CAUSA GHIACCIO
Per la giornata di sabato 11 febbraio al momento i servizi automobilistici previsti feriali e non scolastici hanno subito le seguenti soppressioni causa del ghiaccio: Linea 14 Palena – Casoli, Linea 8 Quadri – Pizzoferrato - Castel di Sangro, Linea 9 Pizzoferrato - Gamberale - Castel di Sangro, Il servizio sostitutivo Crocetta - Ortona Marina.
In considerazione del miglioramento delle condizioni atmosferiche della mattinata, si prevede il ripristino graduale di tutti i servizi feriali e non scolastici. La linea automobilistica Lanciano – L’Aquila resta ancora sospesa in maniera precauzionale fino a oggi. La Linea automobilistica Lanciano – Bologna resta interrotta fino a lunedì 13 febbraio compreso per le note difficoltà legate alla circolazione autostradale inerenti le limitazioni, poste dai gestori, per i mezzi pesanti. I Servizi Ferroviari non subiranno nessuna riduzione di esercizio tranne che sulla linea ferroviaria Giulianova – Teramo (interessata da una interruzione di esercizio disposta da RFI).

A MUTIGNANO ASSOCIAZIONE GIOVANILE MOBILITATA
L’associazione giovanile di Mutignano è stata mobilitata dall’amministrazione comunale ed è a completa disposizione della cittadinanza per assicurare l’apertura di varchi pedonali. L’AM Consorzio è impegnato ad assicurare il ripristino della circolazione stradale anche su C.so Umberto.

COLLE CRETONE-FOGGETTA-FONTE ANTICA
Sono impegnati 4 mezzi privati per il ripristino della circolazione stradale.

STRADA STATALE 16

Mezzi Anas garantiscono la circolazione stradale. E’ stata ripristinata la circolazione stradale dei mezzi pesanti con conseguente alleggerimento della circolazione sulla statale. E’ in corso di ripristino la fornitura di energia elettrica a 24 utenze nella zona del cimitero di Mutignano. Le regolari forniture saranno garantite entro le prossime due ore. L’Aca comunica che entro due ore ripristina la fornitura di acqua al serbatoio che serve la cittadinanza di Mutignano.

MANCANZA IDRICA PESCARA COLLI: «NEL TARDO POMERIGGIO RISOLUZIONE»
E’ terminato intorno alle 4 di questa mattina l’intervento dei tecnici dell’Aca Spa di riparazione di un tratto dell’adduttrice principale situata in strada Pandolfi a Pescara, danneggiata ieri da un’improvvisa rottura, e, contestualmente, è stata ripristinata la normale portata di acqua in uscita dal serbatoio Valle Furci. Lo ha reso noto la Direzione dell’Azienda Acquedottistica di Pescara appena ultimato il lavoro.
«La squadra di pronto intervento dell’Aca – ha spiegato la Direzione dell’Azienda Acquedottistica di Pescara – ha lavorato ininterrottamente tutta la notte appena trascorsa per la riparazione un tratto di adduttrice principale in strada Pandolfi. Nel tardo pomeriggio di ieri, la condotta, che alimenta il serbatoio Valle Furci, ha subito una rottura improvvisa, presumibilmente a causa del gelo e della neve che si sono abbattuti sul capoluogo adriatico A causa della consistenza delle opere da realizzare è stato necessario limitare momentaneamente la portata dell’acqua in uscita dal serbatoio Valle Furci. Il provvedimento ha fatto registrare in serata e nelle prime ore della mattinata odierna scompensi nella distribuzione di acqua potabile e cali di pressione idrica nella zona Colli. Appena ultimato l’intervento, i nostri tecnici hanno provveduto a ripristinare la consueta portata dell’acqua in uscita dal serbatoio. La situazione, comunque – ha continuato la Direzione dell’Azienda Acquedottistica di Pescara -, è costantemente monitorata dai tecnici dell’Aca in modo da intervenire in caso di necessità. Riteniamo che già nel tardo pomeriggio, la distribuzione idrica in tutta la zona interessata dall’intervento torni alla normalità».

CARABINIERI SOCCORRONO BAMBINA DI 4 MESI
A Chieti, nel primo pomeriggio di ieri, i carabinieri di Atessa hanno soccorso una bimba di quattro mesi, colpita da broncopolmonite acuta asmatica, la cui famiglia era rimasta bloccata a causa della neve. La piccola è stata accompagnata in ospedale. Durante la sera una ragazza 22enne in procinto di partorire è stata portata presso l’ospedale di Chieti e, nella notte, il lieto evento: la donna ha dato alla luce una bambina.
Ad atessa sono stati accompagnati in ospedale una signora 92enne con i due figli, entrambi disabili, che avevano necessità di ricevere cure quotidiane, mentre alle 2.00 di notte il medico di Castiglione Messer Marino è stato “scortato” per alcune visite urgenti da effettuare. A Lama dei Peligni si è provveduto allo sgombero di 11 famiglie, per un totale di 34 persone, minacciate dal rischio valanghe e, a Lanciano, ad un uomo che non aveva dove andare a dormire e si era preparato a passare la notte in auto è stata trovata una sistemazione per queste freddi notti.

DI MATTIA: «A MONTESILVANO PROBLEMI ALLA RISERVA SANTA FILOMENA»

«La Riserva naturale di Santa Filomena è un bene pubblico di un valore immenso, è il polmone verde che abbraccia gran parte della città di Montesilvano e oggi si trova in uno stato di precarietà ecologica assurdo. Una situazione che si è aggravata ancor di più con le recenti nevicate che hanno, purtroppo, danneggiato diverse piante, molte delle quali sono cadute». La denuncia arriva da Attilio Di Mattia, candidato sindaco per il centrosinistra a Montesilvano.

17.31 - NEVICATE INTENSE SU A 24 E A25: CIRCOLAZIONE INTERDETTA AI TIR
Strade dei Parchi segnala sull’ A24 Roma-Teramo nevicate forti (Codice Rosso), tra Castel Madama e Assergi. Sull’ A25 Torano-Pescara, nevicate forti (Codice Rosso), tra Bivio A25/A24 Roma-Teramo e Scafa-Alanno. Chiusura ai tir dell’A24  ai mezzi con peso superiore alle 7.5 tonnennale su entrambe le direzioni, tra Castel Madama e Teramo Est per «operazioni invernali».  Uscita consigliata provenendo da Roma: Castel Madama. Sull’A25 chiusura del transito ai tir, entrambe le direzioni, tra Bivio A25/A24 Roma-Teramo e Bivio A25/A14 Bologna-Taranto per «operazioni invernali».  Uscita consigliata provenendo da Pescara: Villanova

18.02 - IL MISTERO DEGLI SPAZZANEVE CON LE PALE ALZATE
Diversi cittadini segnalano la presenza di spazzaneve che si muovono tra Pescara e Montesilvano con le pale alzate senza procedere dunque alla pulizia delle strade.  Alcuni cittadini hanno chiesto spiegazioni direttamente agli autisti dei mezzi che avrebbero spiegato di muoversi «secondo le disposizioni fornite dalle amministrazioni pubbliche», senza entrare nei particolari. Alcuni avrebbero invece spiegato di procedere con la pala alzata quando percorrono una strada non di propria pertinenza.

18.10 VALLE SUBEQUANA: CELLULARI K.O. E VIABILITA' COMPROMESSA
«La Valle Subequana sta vivendo una situazione drammatica, di isolamento e grandi difficoltà, senza che nessuno intervenga». La denuncia è del Presidente della Comunità Montana Sirentina Luigi Fasciani. «Per quattro giorni i telefoni sono rimasti isolati per colpa di un grave disservizio della rete di telefonia mobile Vodafone: nonostante le ripetute segnalazioni, solo in queste ore si sta ponendo rimedio al guasto, quanto mai inopportuno in giorni di emergenza come questi».
 «La viabilità, inoltre, risulta particolarmente compromessa», prosegue Fasciani. «La strada provinciale 9 che collega Goriano Sicoli a Raiano è chiusa e non sono stati effettuati interventi di alcun tipo per liberarla dalla neve: se dovesse chiudere la Tiburtina la Valle Subequana rimarrebbe isolata».

VIABILITA' E TRASPORTI PUBBLICI: ORE 13 11/2/2012