LA DIRETTA

Viabilità in tilt: chiuse a tratti autostrade A24 e A25 e uscita Pescara Nord su A14. 100 camionisti bloccati: dormiranno nel Palasport di Roseto. Settima vittima del maltempo

Lama dei Peligni: 11 famiglie evacuate per pericolo valanghe

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

23464

Roseto

Roseto

ABRUZZO. Aeroporto chiuso almeno fino a domani mattina alle 6 poi si valuterà una possibile riapertura. Voli Ryanair dirottati su Ancona e Bari. Uffici pubblici chiusi a Chieti, scoppia la polemica. L’invito agli abruzzesi: «non uscite se non strettamente necessario»

 Al km 158 Roma- Teramo, entrambe le direzioni, c’è la regolazione del traffico dei mezzi pesanti così come al chilometro 146 tra Basciano e Teramo e al chilometro 177 Pescara –Chieti (direzione autostrada Roma-Teramo).
Provvedimenti limitativi per la circolazione su strade e tratti autostradali dei mezzi con massa superiore alle 7,5 tonnellate sono stati emessi dai prefetti dalla mezzanotte di ieri fino alle 20 di oggi per le province di L'Aquila, Chieti, Pescara, Teramo. Sono esentati dal divieto tutti i mezzi di servizio, di soccorso e di emergenza.

***MANDA LE TUE FOTO A   redazione@primadanoi.it

7.20 – AD AVEZZANO SCUOLA TRASFORMATA IN CENTRO DI ACCOGLIENZA
Scuola di via delle industrie trasformata in un centro di prima accoglienza, pronta a ospitare cittadini in caso di emergenza per la nuova ondata di maltempo in arrivo. Nei giorni scorsi il sindaco Antonio Floris aveva già aperto le porte del Municipio per ospitare numerose persone rimaste intrappolate sull'ex superstrada del Liri, la ferrovia e l'autostrada. Ora è stato individuato nell'edificio scolastico il luogo principale per dare soccorso alla popolazione in caso di bisogno.
Ma Floris in caso di estrema necessità, ha programmato anche l’utilizzo della casa di riposo San Giuseppe e dell'istituto Sacro Cuore. I numeri di emergenza sono 0863/501235-501236 (Comune) oppure 0863/501290 (Protezione civile comunale).

7.25 - LE SCUOLE CHIUSE
Restano chiuse fino a sabato compreso le scuole di Avezzano, Chieti, Cupello, Atri, Pescara (mercoledì personale Ata e dirigenziale dovranno però tornare a scuola), Lettomanoppello, Silvi, Cappelle sul Tavo, Alba Adriatica, Ancarano, Civitella del Tronto, Colonnella, Controguerra, Corropoli, Martinsicuro, Nereto, Sant'Egidio alla Vibrata, Sant'Omero, Torano Nuovo, Tortoreto, Pianella, Teramo (ad eccezione degli asili nido comunali e della scuola dell’Infanzia “V. Emanuele II”), Caramanico Terme. Francavilla al mare, Montesilvano, Sulmona, Giulianova, Celano, Ortona, Città Sant'Angelo, Vasto, L'Aquila, Lanciano, San Giovanni Teatino,Canosa Sannita, Orsogna e Filetto.

7.30 – TRENITALIA FERMA LE CORSE
Trenitalia ha inviato una nota all'assessore ai Trasporti, Giandonato Morra, nella quale annuncia che «su indicazione del Comitato operativo del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri» da venerdì fino a fine emergenza saranno chiuse alcune linee secondarie della rete.
In Abruzzo le linee che saranno chiuse sono: Sulmona - L’Aquila - Rieti - Terni; Giulianova - Teramo; Sulmona - Avezzano - Tivoli; Avezzano - Roccasecca. Su queste linee, dunque, da domani fino a fine emergenza non circolerà alcun convoglio.

7.35 - OBBLIGO CATENE PER BUS E TAXI
Obbligo dell’uso di catene o gomme termiche da domani, venerdì 10 febbraio, e sino al prossimo 15 aprile, per tutti gli autobus pubblici e i taxi a Pescara.

8.00 - CHIUSO L’AEROPORTO DI PESCARA FINO ALLE 10
A causa dell'intensa nevicata in corso, la chiusura dello scalo è stata prorogata fino alle ore 10.00. L’annuncio è comparso questa mattina sul sito dell’aeroporto. I voli Ryanair in arrivo al momento dirottati ad Ancona.

10.13 – PROROGATA CHIUSURA AEROPORTO FINO ALLE 14
Vista la nevicata in corso è stata prorogata la chiusura dello scalo Liberi. La riapertura verrà valutata a seconda delle condizioni del tempo. Il volo Pescara- Londra (Stn) e Londra (Stn)-Pescara sono operativi dall'aeroporto di bari. I passeggeri saranno traferiti a bordo di bus tra i due aeroporti.

10.20 - COSPA CONTROISTITUZIONI: «COSTRETTI A NOLEGGIARE ELICOTTERO PRIVATO»
Nonostante il Cospa avesse avvertito la Prefettura, il sindaco di Trasacco e Forestale, alcuni animali dispersi sulle montagne di Pescina e Trasacco sono rimasti per dieci giorni sulle montagne limitrofe ai comuni interessati.
«Nel pomeriggio di ieri», racconta Dino Rossi, «con un elicottero di una società, abbiamo ritrovate le mucche intrappolate nella neve, gli allevatori, che erano a bordo sono scesi dal velivolo ed hanno ricondotto i bovini nel ricovero. Purtroppo alcuni animali sono morti, forse per la fame, ma gli altri sono sopravvissuti anche alla latitanza della Protezione Civile Abruzzo. Peccato  che non possono raccontarlo. Non sappiamo di sono le colpe, ma una cosa è certa: in Abruzzo,  come in Italia, si perde tempo con le chiacchiere, cioè con i coordinamenti e finalmente quando si sono coordinati, torna il sereno, nel frattempo gli animali o le persone muoiono».

10.57 – NEL TERAMANO CHIUSA STRADA PROVINCIALE PER FRANA
I mezzi della Provincia sono sulle strade dalle 5 del mattino. Sono arrivate le prime forniture di sale che si stanno distribuendo nei dieci punti di raccolta sul territorio e in misura "doppia" nei presidi dove ci sono gli ospedali. In totale circa  3.500 quintali di sale arrivati da Barletta ed altri 750 quintali sono in viaggio da Ortona trasportati da mezzi pesanti che sono stati autorizzati dalla Prefettura per viaggiare in autostrada.
Al momento non si registrano emergenze sulle strade di competenza che  rimangono transitabili con catene e gomme neve: chiusa la provinciale che collega Castagneto a Magnanella, nel comune di Teramo, per una frana. Assicurata la viabilità alternativa per i residenti.

11.00 – A PESCARA CHIUSA CIRCONVALLAZIONE
Problemi questa mattina a Pescara in piazza Italia, sulla rampa di salita sull’asse dove un piccolo camioncino, privo di catene e gomme termiche, è scivolato sulla neve ponendosi di traverso e bloccando la viabilità, sul posto stanno ora operando i mezzi dei vigili del fuoco. Alle 9.30 è scattata invece la chiusura della circonvallazione che ha deviato sulle strade urbane di Pescara tutto il traffico pesante, «situazione che comunque stiamo fronteggiando», assicurano dal Comune.
L’assessore Fiorilli suggerisce di evitare il più possibile di uscire di casa, a piedi o in auto, «specie durante la bufera che è in atto attualmente», e di rivolgersi al Centro operativo comunale, al numero 085/3737201, e al Centro Operativo Sociale, al numero 085/61899, per qualunque necessità, viaria o sanitaria.

11.00 – CODICE ROSSO SU A24 E A25
Su A24 Roma-Teramo, nevicate forti (codice rosso), tra Carsoli-Oricola e Bivio A24/SS 80. Sull’A25 Torano-Pescara, nevicate forti (codice rosso), tra Bivio A25/A24 Roma-Teramo e Villanova. Traffico intenso allo svincolo Casauria direzione sud.

11.51 – ALIMENTARI: GRUPPO COOP SENZA RIFORNIMENTI, POTRREBBERO CHIUDERE IN ANTICIPO
I blocchi del traffico pesante, decisi da molti prefetti in vista della nuova ondata di maltempo, hanno fermato dalla notte scorsa le consegne a supermercati e Ipercoop di tutta Italia, Abruzzo compreso. Oggi dunque in molti punti vendita di Coop Adriatica, fa sapere il gruppo, potrebbero scarseggiare prodotti soprattutto freschi, come ortofrutta e latticini, ma anche alimenti conservati come la farina, i sostituti del pane e i prodotti per la prima colazione, andati a ruba nei giorni scorsi, e per i quali si è già fatto ricorso alle scorte di magazzino. «Se oggi e nel fine settimana si verificheranno forti nevicate, è probabile che alcuni supermercati e ipercoop di Coop Adriatica possano chiudere in anticipo, per l’impossibilità di assicurare un servizio adeguato ai consumatori e per permettere ai lavoratori di rientrare a casa».  «Acquistiamo la maggior parte di questi prodotti direttamente dai produttori e dalle loro cooperative e consorzi – spiega il direttore generale alla gestione, Tiziana Primori – e dunque riusciamo a non subire le speculazioni in corso, grazie a rapporti consolidati e stabili con i fornitori locali delle regioni di produzione». L’unico effetto rilevato dalla Cooperativa di consumatori, dovuto al maltempo di questi giorni, è una riduzione di circa il 20% della produzione di ortofrutta nazionale disponibile nei punti vendita. 

12.00 – A LAMA DEI PELIGNI 11 FAMIGLIE EVACUATE PER PERICOLO VALANGHE
Lama a rischio valanghe. Ieri sera 11 famiglie residenti nella zona Panoramica delle Pinete, in via del Calvario, sono state evacuate, «per ordine della Prefettura di Chieti».  36 persone(di cui una immobilizzata) residenti nella zona sono state ospitate da amici e parenti in città. Sul posto per coordinare l’evacuazione, il sindaco Antonino Amorosi, la forestale di Fara San Martino, i carabinieri ed il 118.  L’area ad alto rischio era stata oggetto di due valanghe, nel 2001 e nel lontano 1956 lungo la stessa direttrice e probabilmente per la sua posizione è stata rinominata “la Gravara”. Il  ragioniere Nicolangelo  Madonna  assicura che la zona è protetta da paravalanghe in legno e che l’operazione di evacuazione ha finalità precauzionale.
Si tratterebbe dell’unica zona a rischio in paese. Le altre, assicura Madonna, «sono facilmente raggiungibili, i mezzi anti neve sono al lavoro ed  il gruppo della Protezione Civile e l’associazione nazionale alpini, insieme ad alcuni  studenti hanno visitato anziani e persone sole». Anche il comandante della  stazione forestale di Fara Sanmartino Ferdinando  Chiaverini descrive l’operazione. «Ieri l’area è stata sottoposta a ricognizione», dice, «è stata monitorata ed oggi abbiamo eseguito la prova di resistenza della neve per verificare se vi fossero punti di rottura ed il rischio valanghe. Per fortuna il manto di neve si sta assestando. Mentre nel 2001 la valanga era caduta subito accompagnata da vento per ora questo rischio non c’è. L’intervento è stato fatto oggi e non durante la nevicata di una settimana fa per non creare allarmismo».
Le opere di paravalanghe andavano potenziate secondo il  Comandante della  stazione forestale di Fara, «senza potenziamento nessuno può garantire staticità neve».

12.40 - TRAFFICO IN TILT NEI PRESSI CASELLO PESCARA NORD
Traffico completamente in tilt in via della Scafa a Città Sant’Angelo, una delle strade che arrivano al casello autostradale Pescara Nord. Decine di tir incolonnati a bordo della strada (ai quali è stato interdetto il traffico su A24 E A25 fino alle 20 di questa sera) e strada sbarrata agli automobilisti costretti a fare retromarcia. Impossibile andare avanti. Problemi anche sulla Vestina dove i cittadini segnalano l’assoluta latitanza di mezzi spazzaneve. Problemi di viabilità vengono segnalati anche in via Nazionale Adriatica nord dove le strade sono piene di neve e la circolazione è lenta se non paralizata

13.00 – SITUAZIONI  PIU’ CRITICHE NEL VASTESE, TERAMANO E VALLE ROVETO
«Alle 12 di oggi la situazione è sotto controllo e non si registrano particolari criticità». Dice  Gianfranco Giuliante, assessore alla Protezione civile.
Le situazioni più difficili sono nel teramano, nel vastese e nella Valle Roveto dove si concentra il maggior numero di volontari impegnati sul campo. «Anche il sistema della Protezione civile nazionale», dice Giuliante, «ha fatto confluire in Abruzzo diverse squadre operative, 39 delle quali sono state concentrate all'interporto di Avezzano in modo da garantire il soccorso necessario alla Marsica e Valle Roveto».

13.19 – RINVIATO PESCARA-JUVE STABIA
Pescara-Juve Stabia, valevole per il campionato Serie Bwin, in programma presso lo stadio Adriatico “G. Cornacchia” di Pescara per sabato 11 febbraio 2012 è stata rinviata. Il prefetto di Pescara ha disposto la chiusura, con effetto immediato e fino all’intera giornata di sabato, di tutti gli uffici pubblici della provincia di Pescara, nonché la proroga del divieto di circolazione, per i mezzi superiori a 7,5 t., fino alle ore 14.00 di sabato.

14.20 – AEROPORTO RESTA CHIUSO FINO A DOMANI
Rimarrà chiuso almeno fino alle 6 di domani mattina l'aeroporto di Pescara. Lo hanno deciso i vertici della Saga dopo un breve consulto con l'assessore ai Trasporti, Giandonato Morra. Sulle piste di atterraggio e decollo i tecnici della Saga e dell'aeroporto hanno misurato 20 centimetri di neve e questa condizione rappresenta «un oggettivo pericolo per il sistema di mobilità aerea dello scalo abruzzese». I voli Ryanair dirottati su altri scali.

14.21 – BLOCCO TIR PROROGATO
E’ stato prorogato il blocco dei tir superiori alle 7,5 tonnellate su tutte le strade della provincia aquilana e sulle tratte autostradali della A/24 e A/25 ricadenti nel medesimo territorio, estendendolo dalle ore 20,00 di oggi alle ore 14,00 di domani, sabato 11 febbraio 2012.

14.19 – VIABILITA’ IN CRISI MA PER L’ASSESSORE E’ TUTTO OK

«Le autostrade sono aperte e il trasporto pubblico su gomma è regolarmente garantito almeno sulle linee principali e più importanti».  Lo afferma l'assessore ai Trasporti, Giandonato Morra, presente da stamattina nella sala del Centro funzionale della Protezione civile all'Aquila. «Ci sono state chiusure temporanee di alcuni caselli delle due autostrade per cause non di congestione di traffico ma di controlli da parte delle forze dell'ordine o per un eccessivo innevamento. Possiamo dire che allo stato la viabilità regionale funziona e sta rispondendo bene alle criticità del maltempo». Purtroppo però la viabilità in tutto l’Abruzzo è difficoltosa sulle arterie principali, quasi impossibile sulle altre. Traffico e sfilata di mezzi pesanti per esempio sulla statale adriatica dove i mezzi pesanti, in sosta,  hanno intasato la strada completamente coperta di neve che non smette di cadere. Anche all’interno sono molte le segnalazioni di criticità.

14.20 - IL SINDACO DI MONTESILVANO: «NON USCITE»
Vista la situazione meteorologica difficile delle ultime ore il sindaco di Montesilvano Pasquale Cordoma raccomanda alla cittadinanza di non uscire di casa, soprattutto a coloro che risiedono nella zona collinare. «I mezzi spazzaneve - spiega il primo cittadino - stanno cercando di raggiungere il Colle per spalare la neve caduta abbondante sulle strade, siamo stati costretti a chiudere alcune vie per la caduta dei rami degli alberi, pertanto prego i cittadini di restare a casa, almeno fino a quando le condizioni non miglioreranno. E' molto pericoloso transitare sulle strade senza catene o ruote termiche, è pericoloso camminare a piedi per la caduta dei rami. Cercate di essere prudenti e di mantenere la calma e di non farvi prendere dal panico perché stiamo arrivando lavorando con la Protezione civile anche per raggiungere le zone più impervie".

14.31 – A MONTESILVANO NAZIONALE CHIUSA AI TIR

Il sindaco Cordoma ha chiuso la nazionale adriatica al transito dei mezzi pesanti. Chiuso fino a martedì anche il cimitero.

 14.32 – UFFICI PUBBLICI CHIUSI A CHIETI, SCOPPIA LA POLEMICA

Giuseppe La Spada, vice segretario Uil Pa protesta contro l’ordinanza prefettizia che ha disposto la chiusura degli uffici pubblici della città: «è da irresponsabili», tuona, «inviarla dopo le ore12, quando i dipendenti provenienti da fuori città sono partiti presto questa mattina e  impiegheranno ore a rientrare nelle proprie abitazioni, mettendo a rischio la propria incolumità. Si sapeva da giorni l'entità delle precipitazioni nevose che sono in corso. Il comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica si è riunito solo stamattina  alle ore 10,30: alla faccia della prevenzione e della tempestività con la quale vanno affrontate simili emergenze, peraltro annunciate».

15.02 – UFFICI CHIUSI NEL PESCARESE VENERDì E SABATO
Il prefetto di Pescara ha emanato il provvedimento di chiusura di tutti gli Uffici pubblici di Pescara e dei comuni della provincia, con effetto immediato, dunque per la giornata odierna e per l’intera giornata di domani, sabato 11 febbraio, garantendo comunque i servizi di emergenza, di soccorso pubblico e gli uffici della Protezione civile.

15.14 -  CHIUSURE MOMENTANEE SU A24 E A25
Strada dei Parchi comunica la chiusura temporanea sull’A24 Roma-Teramo, entrambe le direzioni, tra Castel Madama e Bivio A24/SS 80 (sgc Giulianova) per «operazioni invernali».
Sull’A25 Torano-Pescara chiusura temporanea su entrambe le direzioni, tra Bivio A25/A24 Roma-Teramo e Bivio A25/A14 Bologna-Taranto per «operazioni invernali». Uscita consigliata provenendo da Pescara: Villanova

15.16 - I COMUNI DELL'AREA VESTINA CHIEDONO LO STATO DI CALAMITÀ NATURALE

I Comuni di Picciano, Collecorvino, Loreto, Moscufo, Penne e Città Sant'Angelo hanno chiesto lo stato di calamità naturale. La richiesta alla Regione Abruzzo ed alla prefettura è partita questa mattina: i sindaci Vincenzo Catani, Antonio Zaffiri, Paolo Niccoletti, Alberico Ambrosini, Rocco D'Alfonso e Gabriele Florindi hanno deciso di fare un'azione comune per l'eccezionalità delle nevicate in corso in queste ore. E sono molti gli altri comuni che si apprestano a fare lo stesso anche se si può solo intuire al momento la stima dei danni che tuttavia ci sono ed in parte sono già  visibili. Anche l’ amministrazione Comunale di Sant’Egidio alla Vibrata e la Provincia di Pescara hanno dichiarato lo stato di emergenza.

15.28 -  SI CERCANO DISOCCUPATI PER SPALARE
La Giunta municipale di San Giovanni Teatino cerca immediatamente almeno 20 disoccupati per aiutare i lavori di sgombero della neve. E’ stato emesso un avviso che chiede una disponibilità ad horas. I requisiti sono: residenza a  San Giovanni Teatino, età compresa tra i 18 e i 65 anni. Se extracomunitari residenti o domiciliati a San Giovanni Teatino, permesso di soggiorno valido. Idoneità fisica allo svolgimento del lavoro oggetto dell'avviso. Disponibilità immediata all'atto della chiamata. Le domande vanno indirizzate all'Ufficio Tecnico comunale tramite e-mail all'indirizzo ufficio.tecnico@comunesgt.gov.it o in carta semplice da consegnare presso il Servizio Tecnico-Manutentivo, in piazza Municipio, 18 (primo piano). Per maggiori informazioni si può contattare il numero 085.44446222, attivo fino alle 20.00 di oggi.

CHIUSA AUTOSTRADA DEI PARCHI PER SGOMBERO NEVE
Si entra in autostrada solo scortati dalla polizia e a turno. L'A24 e' chiusa al traffico dei mezzi pesanti a causa della neve da questa mattina e tra Carsoli e Teramo sono chiuse le stazioni d'ingresso. Ora, per consentire operazioni di sgombero della neve dalla sede stradale, la societa' Strada dei Parchi ha disposto la chiusura temporanea. Stesso discorso sulla A25 in direzione Pescara, nel tratto tra Torano e Pescina. Ai caselli di Pescina, Celano e Magliano dei Marsi si entra solo a turni di 15 auto e soltanto scortati dalla polizia stradale.

STRADE CHIUSE NELL’AQUILANO

Molte strade in provincia dell'Aquila sono state interdette al traffico veicolare ad esclusione di mezzi di soccorso e delle forze di polizia. La strada regionale 83 marsicana che collega Pescina a Castel di Sangro e' interrotta causa possibili slavine tra Villetta Barrea e Opi. La sp 479, tra Scanno e Anversa degli Abruzzi, e' chiusa per il pericolo distacco massi dovuto all'azione del ghiaccio intercluso negli interstizi delle rocce. Chiusa la strada provinciale 509 tra S. Donato val di Comino (Frosinone) e Opi per pericolo slavine, arteria che collega il versante laziale a quello abruzzese del Parco Nazionale d'Abruzzo. Chiusa anche la strada provinciale 10 tra Raiano e Vittorito per pericolo caduta massi, anche se una strada comunale consente di aggirare il tratto interrotto. Stesso provvedimento, causa neve, per l'interdizione al traffico veicolare sulla strada provinciale 9 da Goriano Sicoli a Raiano, fino al bivio per Cocullo. E' stata chiusa al traffico anche la strada provinciale 11 tra Secinaro e Rocca di Mezzo, cosi' come la provinciale 70 tra Ortona dei Marsi e Cocullo, entrambe per pericolo slavine. Anche la provinciale 12, che da Cansano porta a Campo di Giove, e' chiusa fino al valico di Palena. La provinciale 487, che da Pacentro giunge nella Provincia di Pescara, e' chiusa dal chilometro 35+000 al 48+000

16.40 – TROVATI I DISOCCUPATI SPALATORI

In pochi minuti il Comune di San Giovanni Teatino ha trovato gli spalatori. In due ore decine di telefonate.

17.05 – CHIUSA USCITA PESCARA NORD DELL’A14
Nevica molto intensamente sulla A14, tra San Benedetto e Lanciano. Deboli ed intermittenti nevicate sulla A14, tra Rimini e Bologna. Nevicate deboli e continue sulla A14, tra Pescara e Termoli, e sulla A16 tra Avellino e Grottaminarda.
Sulla A14, a causa di impraticabilità della viabilità esterna, è stata chiusa per tutti i veicoli l’uscita di Pescara Nord.

18.40 - ROSETO: PINO CADUTO SULL’ADRIATICA
Un grosso pino si è letteralmente schiantato sulla SS  16 Adriatica a Roseto sud nei pressi della rotonda che immette per la strada 150 che porta a Montorio al Vomano. Fortunatamente non ci sono stati danni a veicoli o persone. Il traffico è stato interrotto mentre le squadre dei Vigili del Fuoco hanno lavorato per rimuovere la pianta. Il sindaco Enio Pavone, intervenuto sul posto rinnova l'appello a non uscire di casa e a non usare i mezzi privati. Alle 19 la strada tornerà percorribile.

18.54 – AUTISTI TIR RICOVERATI NEL PALAZZETTO DELLO SPORT DI ROSETO
Il sindaco Pavone ha disposto l'apertura del Palazzetto dello Sport per ricoverare gli oltre cento autisti bloccati per la  neve e usciti questa mattina dall'Autostrada. I mezzi sono stati parcheggiati in parte nell'area Autoporto ed in parte nel parcheggio del Palasport. Oggi gli autisti hanno avuto un pasto caldo dalla Croce Rossa.Nel frattempo il Palasport è stato fatto riscaldare e sempre la Cri sta predisponendo i materiali necessari per passare la notte.

19.10 – UNA ANZIANA MORTA A CASTELLAFIUME
Sale a 7 il numero delle vittime in Abruzzo nell’ultima settimana a causa del freddo e della neve. Oggi è morta Pierina Salvatore, 80 anni di Castellafiume. Secondo una prima ricostruzione la donna avrebbe avuto un malore e a causa della nevicata in corso l’ambulanza sarebbe arrivata in ritardo. La donna è stata soccorsa dal suo medico di fiducia ma all’arrivo dei sanitari del 118 era già morta.

19.25 – ANAS CHIUDE STRADE PER SLAVINE

Al momento, in Abruzzo, sono chiuse le strade statali 5 "Tiburtina", dal km 135,000 (Collarmele) al km 155,700 (Castel di Ieri); la strada statale 696, dal km 0,000 (Tornimparte) al km 18,000 (loc. Crocetta di Campo Felice); la NSA 253 "Variante di Rocca Pia" per una slavina dal km 1,900 al km 3,000.

19.30 – ALTRE STRADE CHIUSE IN PROVINCIA DI TERAMO
In provincia di Teramo sono chiuse: Sp 50/b Castagneto Colle Caruno, 23/d Valviano Bisenti, 43/a Fano Adriano Intermesoli, 54/A Bivio Casermette/ Cerqueto di Civitella del Tronto, 52   Macchia da Sole- Valle Castellana. E’ stata riaperta la 22/b Morro D’Oro-Grasciano che è stata chiusa per alcune ore durante la giornata.

TRENITALIA ABRUZZO - LE CORSE GARANTITE 10-2-2012