LORETO APRUTINO.

Variante al Prg, cercasi disperatamente la delibera

L’opposizione all’attacco: «cosa c’è da nascondere?»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1850

Il sindaco Remo Giovanetti

Il sindaco Remo Giovanetti

LORETO APRUTINO. Lo scorso 27 dicembre il Consiglio comunale di Loreto Aprutino, con i soli voti di maggioranza, ha approvato le controdeduzioni alle 367 osservazioni alla variante al Prg.

«La maggioranza ha impiegato oltre un anno e mezzo per arrivare a questo punto senza nemmeno rispettare l'iter procedurale stabilito dalla legge», denunciano i consiglieri comunali di minoranza (Progetto x Loreto Aprutino) Emanuele Evangelista e Lorenzo Chiappini, «ed ora a distanza di oltre un mese la delibera (votata con l'immediata esecutività) non è ancora disponibile».

Dov'è la delibera?, domandano i consiglieri di opposizione. «Perchè non viene pubblicata in modo che tutti i cittadini possano prenderne atto? Forse i nostri amministratori vogliono nascondere il fatto che la stragrande maggioranza di loro ha un interesse diretto? A questi nostri quesiti da un mese ci viene risposto che la stessa è ancora in “preparazione”».

Per i consiglieri la scusa del ritardo è «strumentale» ed «un vergognoso modo per far passare del tempo per non incorrere in possibili ricorsi (entro 60giorni). La mancata pubblicazione della delibera è l'ennesima violazione di una legge dello Stato da parte di questa amministrazione; questa volta si trasgredisce il principio della trasparenza». Facendo così, insistono Chiappini ed Evangelista, «l'assessore all'urbanistica, Donatelli (Idv), ed il capogruppo del Pd Chiavaroli, cercano di evitare impugnazioni poichè la pubblicazione all'albo pretorio non condiziona l’efficacia di una deliberazione dichiarata immediatamente eseguibile, quindi la stessa ha validità anche prima della pubblicazione». Rimangono solo pochi giorni ai cittadini per far valere i loro diritti.