RIFIUTI E SMALTIMENTO

Cupello vuole il termovalorizzatore

L’amministrazione di Angelo Pollutri si candida per ospitare l’impianto

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2074

Cupello vuole il termovalorizzatore
CUPELLO. Realizzare un termovalorizzatore in località Valle Cena a Cupello. E’ il sogno del sindaco di Cupello, Angelo Pollutri che rilancia la costruzione dell'impianto nel proprio territorio comunale.

Il primo cittadino dopo aver appreso la volontà della Regione di dar mandato ad un Istituto Nazionale di Ricerca che possa valutare la possibilità di realizzare un termovalorizzatore in Abruzzo, ha fatto presente al presidente Chiodi, all’assessore regionale all’Ambiente Mauro Di Dalmazio, e al presidente della Commissione Industria Nicola Argirò, la possibilità di considerare Cupello come candidata. Il luogo dove potrebbe sorgere il termovalorizzatore è l’area adiacente l’impianto di compostaggio e riciclaggio di rifiuti solidi urbani in località Valle Cena.

L’area, dichiara il sindaco, «è la migliore in assoluto, in quanto è ottimamente collegata con diverse bretelle di viarie strategiche. Il termovalorizzatore contribuirebbe anche a sviluppare le risorse produttive della zona e di vivere la problematica dei rifiuti come risorsa strategica ed economica e non solo come dramma ambientale. L’area del vastese non è più in grado di attrarre flussi ed interessi economici, la questione rifiuti e la valorizzazione energetica di questa materia prima potrebbe essere un momento di rilancio e di prospettiva economica per questa area così compromessa dal punto di vista strategico ed occupazionale».
Non è la prima volta che il Comune manifesta questa sua volontà. Lo ha già fatto in passato con le delibere di Consiglio Comunale n. 25 del 06/06/ 2008 e la n. 31 DEL 07/06/ 2010.
L’idea di creare un unico centro produttivo ecologicamente evoluto (termovalorizzatore), prende le mosse da una serie di valutazioni. «C’è un impianto di compostaggio e riciclaggio di rifiuti solidi urbani in località Valle Cena di Cupello», si legge nell’ordine del giorno del Comune, «che se dotato di tutte le attività legate al ciclo integrato dei rifiuti solidi urbani, migliorerebbe notevolmente le attività a servizio dei Comuni consorziati e addirittura della Regione Abruzzo».

Allo stesso tempo, «le aree site in località Bufalara e Montalfano sono interessate dalla pianificazione territoriale del Consorzio industriale di Vasto da circa 50 anni, senza però aver prodotto nessun investimento produttivo e tanto meno infrastrutturale».

Perché a questo punto non unire queste potenzialità e creare un unico impianto produttivo? L’amministrazione comunale ha anche chiesto alle autorità competenti: Provincia, Consorzio per lo Sviluppo Aree Industriali del Vastese e Regione Abruzzo di approvare una variante al Piano Territoriale della Attività Produttive, così da liberare le aree in località Bufalara e Montalfano «ed allocare le rispettive volumetrie nelle aree in Valle Cena adiacenti l’impianto di compostaggio e riciclaggio».