ROSETO

Al via la Task force per il recupero delle aree di evasione

Pavone: «mettersi in regola è una scelta etica»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

859

Al via la Task force per il recupero delle aree di evasione
La gestione del servizio è stata affidata al dirigente di Ragioneria Rosaria Ciancaione.


ROSETO. La gestione del servizio è stata affidata al dirigente di Ragioneria Rosaria Ciancaione.
Il coordinamento politico sarà a cura del vice sindaco con delega al Bilancio Alfonso Montese. Lavoreranno a pratiche e controlli quattro dipendenti dell’Ufficio Tributi e due componenti della Polizia Tributaria.
«Chi è in regola con i pagamenti non deve assolutamente temere –ha sottolineato il sindaco Enio Pavone – mentre chi per qualche ragione non corrisponde il dovuto, può rivolgersi a questo speciale servizio per valutare la propria posizione e così potrebbe evitare delle dure sanzioni. Nel caso in cui le posizioni irregolari verranno scoperte dai nostri uffici le pesanti sanzioni previste dalla legge saranno applicate interamente».
«Nel bilancio di previsione l’amministrazione ha indicato il recupero di una quota importante di evasione, pari a due milioni di euro che dovrebbero coprire parte dei servizi – spiega il Vice Sindaco Alfonso Montese –grazie a questa operazione di recupero avremo la possibilità di coprire una parte dei servizi per la collettività senza alcun aumento delle tariffe a carico degli utenti. E’ quindi per raggiungere questo obiettivo che l’amministrazione ha attivato in tempi celeri questa procedura perché vogliamo consentire a tutti di mettersi in regola con i tributi locali, in particolare Ici, Tarsu, Bucalossi, occupazione di suolo pubblico».
In particolare verranno analizzate le posizioni delle seconde case, i sottotetti, le nuove costruzioni, le aree edificabili e tutte le situazioni di occupazione di suolo pubblico.
«Questo è il momento giusto per mettersi in regola – ha concluso il sindaco Pavone – è un obbligo etico per tutti i cittadini perché c’è un bisogno di risorse finanziarie per i servizi pubblici e ognuno deve fare il proprio dovere con in fisco».