GIULIANOVA

Giulianova, presunto abuso edilizio Migliori-Longari. Prc: «dubbi espressi da tempo»

14 avvisi di garanzia ad amministratori e tecnici

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1889

Giulianova, presunto abuso edilizio Migliori-Longari. Prc: «dubbi espressi da tempo»
«Una conferma, a distanza di anni».

GIULIANOVA. «Una conferma, a distanza di anni».
Il Prc (partito di Rifondazione Comunista) di Giulianova commenta così la vicenda del presunto abuso edilizio per la lottizzazione Migliori-Longari di Giulianova, approvata dall’allora amministrazione Ruffini e realizzata dalla ditta Domhouse dei fratelli Piergallini, nella zona di piazza Della Chiesa.
Una vicenda che si è conclusa con 14 avvisi di garanzia per amministratori e tecnici che votarono il progetto, dal dirigente dell’ufficio urbanistica di Giulianova, al titolare ed ai progettisti della ditta Domhouse che ha realizzato l’intervento.
«Non si doveva arrivare a questo punto», commenta il circolo Prc di Giulianova con l’amaro in bocca, «l’accordo con la proprietà poteva e doveva salvaguardare il patrimonio paesaggistico giuliese, evitando quell’intervento della magistratura che, qualunque sia la sua conclusione, rappresenta fin da ora una pagina nera nella storia amministrativa della città». Poi, il partito conferma  che le perplessità, le critiche, le richieste di riconsiderare le criticità del progetto  erano già nell’aria da tempo.
L’ipotesi di reato avanzata dal sostituto procuratore Irene Scordamaglia a carico della allora amministrazione Ruffini  è di abuso edilizio: l’aver realizzato, cioè l’intervento in maniera diversa rispetto a quanto previsto nel progetto originario senza le dovute autorizzazioni.
Tra gli amministratori indagati figurano: l’ex sindaco e oggi consigliere regionale del Pd Claudio Ruffini , l’attuale vicesindaco Gabriele Filipponi, gli ex consiglieri comunali e attuali assessori della Giunta Mastromauro, Fabio Ruffini e Roberto Mastrilli, gli ex consiglieri comunali Augusto Montebello, Agusto Baldasserini, Dino Macera, Berardo D’Antonio, Federico Croci, l’attuale capogruppo del Pd Emidio Andrenacci, il dirigente dell’ufficio urbanistica del Comune, Roberto Olivieri. Il rappresentante legale Valentino Piergallini, ed i tecnici  Maurizio e Albano Piergallini per la ditta Domhouse.
Il Prc si augura, in previsione di nuovi appuntamenti urbanistici, con l’imminente discussione consiliare sulla variante, «che tutti i consiglieri una seria e ponderata valutazione delle decisioni, da prendere sempre e comunque avendo ben chiari gli interessi della collettività».