Viabilità, 66 mila multe ai pescaresi. Comune incassa 5 milioni di euro

Nel 2011 sono 848 gli incidenti, 12 feriti e 3 morti

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3142

Viabilità, 66 mila multe ai pescaresi. Comune incassa 5 milioni di euro
PESCARA. Quasi 10 mila verbali in meno rispetto all’anno scorso ma le casse pubbliche sorridono ugualmente.


PESCARA. Quasi 10 mila verbali in meno rispetto all’anno scorso ma le casse pubbliche sorridono ugualmente.
Durante il 2011 la Polizia municipale ha elevato complessivamente 66mila 106 multe, ovvero 10mila 556 multe in meno rispetto al 2010, quando era stata raggiunta quota 76mila 662.
Il risultato, ha spiegato il sindaco Luigi Albore Mascia, è derivata «non da una ridotta presenza dei nostri vigili urbani dalla strada, ma piuttosto da un incremento dell’azione di formazione ed educazione dei nostri utenti che ci ha dato risultati visibili e concreti, e soprattutto il risultato testimonia che obiettivo della nostra maggioranza di governo non è sicuramente quello di fare cassa sulle tasche dei cittadini».
Avrà influito sicuramente sul dato complessivo il numero minore di sanzioni elevate nel corso dell’estate: nel mese di luglio 2010 le multe sulla riviera sono state 10mila, a luglio 2011 6mila, ovvero 4mila in meno.
In agosto sono state comminate 3mila multe in meno rispetto al 2010.
Gli introiti annuali per il Comune sono pari a circa 5 milioni 167mila euro, a fronte dei 5milioni 700 mila euro del 2010, perché è aumentata la ‘qualità’ e l’entità della sanzione, ovvero dinanzi all’occupazione di un passo carrabile non ci si limita alla multa per divieto di sosta, ma si provvede a rimuovere il mezzo.
Nel 2011 le rimozioni sono state 3mila 896; 3milioni 771mila euro derivanti da sanzioni sono già stati incassati, mentre i ruoli riscossi dalla Soget sono stati pari a 1milione 200mila 725 euro. I punti decurtati sono stati 25mila 810. Ed è lievemente aumentato anche il numero dei ricorsi contro le sanzioni, che sono state 940 dinanzi al Prefetto e 241 dinanzi al Giudice di Pace, ovvero 1.181 a fronte dei 1.118 del 2010

INCIDENTI STRADALI
I sinistri stradali sono stati 848, 203 in meno rispetto al 2010: in 239 casi ci sono stati solo danni ai veicoli coinvolti, in 609 casi ci sono stati feriti tra cui 12 prognosi riservate e 3 decessi. Le strade più a rischio sono via Tiburtina, con 46 incidenti; via Marconi e corso Vittorio Emanuele, 34 sinistri ciascuno; via Nazionale Adriatica nord, 22 sinistri; via Tirino, 21 incidenti; viale Riviera nord e via Michelangelo con 20 sinistri a testa; viale Bovio e via Fonte Romana con 19 incidenti ciascuno; via Gabriele D’Annunzio e via Ferrari con 18 incidenti ognuno; lungomare Matteotti, 17 incidenti; e via Arapietra e via Prati, con 15 incidenti a testa.

CONTROLLI DEL NUCLEO COMMERCIO
Le ispezioni effettuate tra mercati, negozi ed esercizi commerciali sono state 673, comprendendo anche le attività artigianali come centri estetici, ristoranti o anche i circoli privati. Nel corso dell’anno sono stati eseguiti 54 sequestri tra merce contraffatta e prodotti alimentari: nello specifico sono stati sequestrati 2.763 giocattoli e 2.166 occhiali non a norma Ce, e 3.830 pezzi tra cd contraffatti (1.349), dvd, capi d’abbigliamento, pelletteria e orologi. Altre 746 sanzioni hanno invece riguardato le affissioni, i controlli nei mercati rionali, i mercati coperti, gli artigiani, il rispetto delle normative dei saldi, e i Circoli, per un importo delle multe pari a 461mila euro complessivi. 70 le multe nei mercati coperti, zero nel 2010; 7 le multe comminate in occasione dei saldi per il mancato rispetto della normativa.

GLI ENCOMI AGLI AGENTI
Il Comune ha consegnato encomi agli agenti e ufficiali che si sono distinti nel corso dell’anno. Il primo al maresciallo Lello Troiano rimasto ferito lo scorso dicembre durante il servizio di presidio fisso di Santa Caterina. Il vigile aveva fermato un automobilista che stava imboccando contromano via Quarto dei Mille, il maresciallo lo ha bloccato per chiedergli di tornare indietro, per tutta risposta è stato maltrattato, e l’automobilista ha avuto una reazione scomposta, tentando di ripartire con la vettura e trascinandosi dietro il maresciallo che ha rimediato una frattura. Gli altri agenti premiati sono il maggiore Paolo Costantini, il maggiore Adamo Agostinone, l’agente Angelo Bruni, l’agente Alfonso Di Nicolantonio, l’agente Angelo Volpe, l’agente Renato Martelli, il maggiore Maurizio Di Donato, gli agenti Lucilla Cerrone, Sabrina Pavone, Riccardo Aceto, Stefano Fiori, Alessio Lanaro e Massimo Di Pietrantonio.