Gtm, Russo spiega: «nessun aumento dei costi»

«Nessuna somma in più e nessun contrasto con la fusione»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1709

Michele Russo

Michele Russo

PESCARA.Il presidente della Gtm spiega poi che non sono state effettuate promozioni


PESCARA. Il presidente della Gtm respinge le accuse mosse e non pensa affatto alle dimissioni, come suggerito da qualcuno. 
L’unica assunzione effettuata, spiega, riguarda un Ingegnere meccanico con contratto a termine, da impiegare nell’area manutentiva in sostituzione di due unità con funzioni di quadro poste in quiescenza e precedentemente impiegate nella medesima area». Tale operazione, garantisce Russo, «non determinerà costi aggiuntivi nel 2012 rispetto al 2011 e, vista la natura a tempo determinato del contratto, non appare in contrasto con il progetto di fusione».

Il presidente della Gtm spiega poi che non sono state effettuate promozioni «ma sono state attribuite mansioni superiori per un periodo di tempo limitato di sei mesi, come previsto dall’art. 18 R.D.148/ 1931» e che non c’è «alcuna contraddizione rispetto a quanto già dichiarato in merito ad eventuali esuberi in organico in quanto è possibile, in un’azienda complessa, che vi siano esuberi in un’area dell’organizzazione e carenze in un’altra».

Secondo Russo, inoltre, l’adeguatezza delle scelte gestionali adottate fino ad ora sarebbe suffragata dai risultati di esercizio che hanno portato ad un utile di bilancio, «nonostante i tagli dei contributi al trasporto pubblico, anche nell’esercizio 2011 con previsioni analoghe per il 2012».

«Nessuna delle azioni citate dalle organizzazioni sindacali», conclude il presidente, «va in qualche modo ad ostacolare il progetto di fusione in quanto tutte hanno natura temporanea e volte al miglioramento dell’organizzazione aziendale.  Nessuna operazione comporta oneri aggiuntivi in quanto detti interventi vanno a compensare aspettative e pensionamenti».