LA TRAGEDIA DEL GIGLIO

Email ai clienti Costa Crociere: «equipaggio encomiabile»

Il marketing sul web:«Stiamo soffrendo. Errore umano che non doveva verificarsi»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5705

Email ai clienti Costa Crociere: «equipaggio encomiabile»
NAPOLI. In queste ore i clienti di Costa Crociera, coloro i quali hanno già fatto una vacanza sulle lussuose navi made in Italy, hanno ricevuto una lunga lettera

NAPOLI. In queste ore i clienti di Costa Crociera, coloro i quali hanno già fatto una vacanza sulle lussuose navi made in Italy, hanno ricevuto una lunga lettera.

La missiva è arrivata dritta dritta nelle caselle di posta ed è firmata da Pier Luigi Foschi, presidente e amministratore delegato Costa Crociere Spa. «In un momento così delicato, mi preme rendere conto a chi, come Lei, ci dimostra da tempo la propria fiducia e vicinanza in qualità di Socio CostaClub», si legge.
«Il terribile incidente della Costa Concordia», continua Foschi, «ci ha colpito nei nostri affetti più cari: i nostri Ospiti, i nostri dipendenti, una delle nostre magnifiche navi. Soffriamo per le sofferenze e il disagio che queste persone hanno subito e per il dolore delle famiglie delle vittime. Circa 1.100 persone di Costa Crociere in tutto il mondo sono oggi impegnate senza sosta dalla serata di venerdì nella gestione di questo terribile incidente per supportare le operazioni di salvataggio e assistere Ospiti ed equipaggio per farli ricongiungere alle loro famiglie, riportandoli ai loro luoghi di residenza. Questo drammatico evento straordinario, apparentemente causato da un unico errore umano, che non dovrà più ripetersi così come è accaduto, non doveva verificarsi».


ATTI DI EROISMO
E mentre tutto il mondo punta il dito contro il comandante Schettino, attualmente agli arresti domiciliari con l’accusa di omicidio plurimo colposo, abbandono della nave e naufragio, la compagnia accende i riflettori sui lavoratori che la notte del 13 gennaio hanno fatto con serietà il proprio lavoro.
«L'equipaggio si è comportato in modo encomiabile in una situazione di estrema difficoltà, riuscendo nelle condizioni terribili in cui si trovavano, ad evacuare oltre 4.000 persone nel minor tempo possibile: siamo fieri dell'impegno che dedichiamo, e le nostre persone con noi, alla Vostra sicurezza. Chi ci conosce sa che Costa Crociere opera nel pieno rispetto di tutte le norme relative alla sicurezza e le sue procedure sono in linea, e in alcuni casi vanno oltre, con gli standard internazionali.
Tutti i membri dei nostri equipaggi dispongono di uno specifico addestramento per la gestione delle emergenze e per assistere gli Ospiti in caso di abbandono nave». E poi ancora spiegazioni su certificazioni e quant’altro e attenzione alle esercitazioni, presenza di giubbotti di salvataggio, lance e zattere «in numero superiore al massimo delle persone che possono essere ospitate dalla nave».
«Siamo consapevoli della responsabilità che abbiamo verso chi ripone in noi la propria fiducia e le attestazioni che ci vengono da chi è stato sulle nostre navi e ha incontrato le nostre persone ci confortano in questo momento», chiude la lettera. «Il mantenimento di questa stessa fiducia anche da parte sua, nonché l'auspicio di averla nuovamente a bordo delle nostre navi, saranno per noi il miglior premio a tutti i nostri sforzi».