Pericolo ghiaccio, tre incidenti automobilistici a Pescara

All’alba - 6 gradi

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2404

Pericolo ghiaccio, tre incidenti automobilistici a Pescara

PESCARA. Tre auto finite fuori strada stamane una contro una recinzione due contro altre vetture in transito.

Le automobili hanno slittato su lastre di ghiaccio formatesi nella notte: è l’emergenza verificatasi a Pescara, a causa del brusco abbassamento delle temperature che all’alba hanno addirittura raggiunto i 6 gradi sotto lo zero. A farne le spese i primi automobilisti che non sono riusciti a evitare ampie zone della strada completamente ricoperte da uno strato trasparente di ghiaccio: la situazione si è risolta intorno alle 7.30 quando, dinanzi alle prime chiamate della Polizia municipale, la Attiva è intervenuta con lo spargimento del sale nelle zone più critiche, ossia via D’Avalos, via Pepe, rotatoria Aurum, riviera nord e via Colle Renazzo. Operazione che verrà ripetuta all’alba di domani per evitare il verificarsi di nuovi incidenti, ha annunciato il presidente della Commissione consiliare Sicurezza del Territorio Armando Foschi.
Il primo incidente si è verificato in via D’Avalos, all’altezza del supermercato Tigre, dove un automobilista che transitava in direzione sud-nord, giunto dinanzi alle giostrine è letteralmente scivolato su una lastra di ghiaccio, forse formatasi a causa di una perdita d’acqua. L’auto ha terminato la propria corsa contro la recinzione presente sulla stradina che introduce in via Barbella, senza feriti, ma con ingenti danni alla macchina. Pochi minuti e il secondo sinistro si è verificato sempre a Porta Nuova, a ridosso della rotatoria Aurum: a favorire la presenza del ghiaccio, questa volta, è stata l’attivazione dell’impianto di irrigazione automatica presente nel rondò, acqua che ovviamente è filtrata in parte sulla strada, divenendo subito una trappola. Un automobilista, anche in questo caso, ha perso il controllo del mezzo e, dopo aver invaso la rotatoria stessa, è finita contro un’altra auto, anche in questo caso senza feriti ma con evidenti danni ai veicoli. E’ invece andata peggio sul lungomare nord quando, poco dopo le 7, un’auto che ha perso aderenza sull’asfalto a causa del ghiaccio, è finita contro il veicolo che la precedeva, causando un tamponamento, con feriti lievi.
Subito è scattato l’allarme della Polizia municipale che, mentre correva da un capo all’altro della città per registrare i sinistri, ha chiesto l’intervento urgente della Attiva, intervenuta con i mezzi spargisale. «Le operazioni – ha spiegato il presidente Foschi – hanno riguardato l’intero asse di via D’Avalos, partendo dalla rotatoria antistante l’Aurum, viale Pepe, viale Riviera nord, e via Colle Renazzo dove i cittadini hanno segnalato una situazione di forte rischio. Purtroppo anche l’allerta meteo dei giorni scorsi non aveva segnalato un abbassamento tanto violento delle temperature che la notte scorsa hanno toccato il record dei 6 gradi sotto lo zero, assolutamente insolito per Pescara. Ovviamente la Attiva ha già organizzato il servizio di spargimento del sale in città all’alba di domani per prevenire situazioni di rischio».