Benzina, tre giorni di sciopero da mercoledì a sabato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3504

pompa di benzina

pompa di benzina

ROMA. Settimana difficile per gli automobilisti: da mercoledì scatta lo sciopero dei gestori che durera' fino alla mattina di sabato.

 

In particolare, gli impianti chiusi rimarranno chiusi nella viabilità autostradale dalle ore 22,00 di martedì 14 alle ore 22,00 di venerdi' 17 settembre e sulla viabilità ordinaria dalle ore 7,30 di mercoledì 15 alle ore 7 di sabato 18 settembre. «L'incontro di mercoledì scorso con il sottosegretario al ministero per lo Sviluppo economico, Stefano Saglia, nonostante qualche cauta disponibilità alla ricerca di una mediazione, non ha prodotto risultati significativi tali da portare alla sospensione dello sciopero general unitariamente indetto da Faib, Fegica e Figisc/Anisa, che avrà regolarmente luogo, se non interverranno significativi segnali da parte del Governo», si legge in una nota congiunta delle sigle dei gestori che bocciano la riforma della distribuzione messa a punto dal Governo. 

«Venticinquemila gestori e 75.000 addetti agli impianti», prosegue il comunicato, «rischiano di perdere diritti e lavoro a causa di una norma che di fatto cancella ogni governance della rete distributiva, distrugge la contrattazione collettiva, azzera il servizio diffuso al territorio ed infine caccia i gestori, le loro famiglie ed i loro dipendenti dagli impianti. Da questa operazione sulla pelle di un'intera categoria il consumatore non avrà vantaggi, solo teoriche promesse sul prezzo in cambio di una invece autentica rarefazione del servizio, mentre l'Erario continuera' ad incassare sempre oltre il 60 % del prezzo della benzina. I gestori», denunciano le organizzazioni di categoria, «percepiscono un margine lordo nominale inferiore al 3% del prezzo del carburante per un lavoro di rischi e sacrifici, da sempre e ovunque al servizio del Paese e del consumatore».

 

13/09/2010 12.22