Regione-Poste: un accordo per migliorare i servizi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1126

ABRUZZO. Regione Abruzzo e Poste italiane avvieranno una collaborazione per il miglioramento dei servizi ai cittadini abruzzesi.

È il senso del protocollo d'intesa che questa mattina è stato sottoscritto all'Aquila dal vicepresidente Alfredo Castiglione e dal direttore Grandi industrie e Pubblica amministrazione di Poste italiane, Dario Cassinelli.

L'accordo tende a valorizzare quelli che sono i punti di forza dei due soggetti: da una parte la capacità della Regione Abruzzo di colloquiare con gli enti locali e i soggetti sociali ed economici del territorio; dall'altro la forza di penetrazione sul territorio di Poste italiane con la sua capillarità di servizi e di sportelli.

«L'accordo con Poste - spiega il vicepresidente Alfredo Castiglione - guarda con attenzione alle esigenze dei singoli cittadini avviando quella semplificazione amministrativa della P.a. che viene richiesta da più parti. All'interno di questo protocollo si dà il via a successivi protocolli operativi con settori dell'amministrazione regionale a partire dalla sanità. In questo modo con Poste italiane intendiamo sempre di più avvicinarsi ai cittadini e ai loro bisogni e soprattutto garantire i servizi essenziali in comuni e zone disagiate e difficili da raggiungere».  Come indicato nel protocollo, l'intesa Regione-Poste toccherà l'area socio sanitaria, l'area dei servizi al cittadino e della fiscalità locale e l'area della gestione documentale, con la digitalizzazione dei documenti cartacei. «Questo protocollo - ha spiegato Dario Cassinelli - rafforza la strategia di Poste italiane che è quella di avvicinare la cittadinanza ai servizi che i vari enti locali sono in grado di erogare. La realizzazione dei vari servizi non sono altro che i servizi erogati tramite gli uffici postali, attraverso i postini, la tecnologia e la rete internet e tecnologia propria del cellulare».  L'accordo con Poste accelera quel processo di digitalizzazione e innovazione della P.a. voluta dal Ministro Brunetta.

«Su questo punto siamo perfettamente in linea con le indicazioni del Ministro - insiste Castiglione -. Siamo convinti che questa sia la via migliore per avvicinare il cittadino alla Pubblica amministrazione».

 Nei prossimi mesi, infine, è previsto un incontro a Roma tra il presidente della Regione, Gianni Chiodi, e l'amministratore delegato di Poste italiane, Massimo Sarmi, per fare il punto sull'intesa sottoscritta oggi.

10/12/2010 16.34