Uccide giovane che si frappone fra lui e la sua ex

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

4245

L’AQUILA. Voleva ricucire il rapporto con la sua ex fidanzata e così Enrico Curatella di 28 anni ieri sera, poco prima delle 23, l’ha avvicinata nello spiazzo antistante il bar della piazza di San Pio X, quartiere Torrione. Un tentativo, forse l’ennesimo, di ristabilire un contatto con la ragazza per cercare di chiarirsi e magari anche ricostruire quello che era andato perduto
Ma l'incontro è finito in tragedia per una terza persona, Andrea Della Pelle, 32 anni, che ha cercato di allontanare il giovane ma il tentativo di protezione gli è stato fatale.
Qualche parolaccia di troppo, qualche spintone, poi l'amante deluso non ci ha visto più e non ha gradito quell'intromissione. Ha tirato fuori un coltello e ha inferto due colpi violenti all'altezza del petto uno dei quali ha trapassato il polmone di Della Pelle, ex pugile e candidato alle elezioni amministrative con la lista "Alternativa per L'Aquila".
Il giovane si è accasciato a terra, altri amici che si trovavano nelle vicinanze hanno visto tutto, hanno chiamato il 118 per far soccorrere la vittima e la polizia per incastrare l'assassino che avevano visto con precisione.
Curatella però si allontanato in tutta fretta, è tornato a casa. Ed è lì che poco dopo lo hanno fermato gli agenti della polizia in evidente stato confusionale. L'arma del delitto, un coltello con una grossa lama, è stata recuperato e sequestrato.
Il giovane, già noto alle forze dell'ordine, non si è sottratto all'arresto per tentato omicidio, accusa che questa mattina si è trasformata in omicidio volontario perché Della Pelle, dopo una notte difficilissima è morto in ospedale.
L'autopsia dovrà adesso accertare le cause del decesso, ma sembra che quel fendente che con tanta precisione è andato a perforare il polmone non gli abbia lasciato scampo.
17/05/2007 10.43