Fossacesia, per capire i giovani il sindaco li invita a magiare una pizza

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1468

FOSSACESIA. Ascoltare per capire il mondo dei giovani, le loro esigenze, i loro problemi. Quale migliore occasione di una cena tra amici? E allora, tutti i giovani tra i 15 e i 20 anni sono invitati a fare due chiacchiere davanti a una pizza, insieme all’Amministrazione comunale.
Ascoltare per capire e andare oltre i modelli culturali di riferimento, che esaltano la semplificazione e l'apparenza e hanno appiattito le emozioni dei giovani su modelli standard; dare voce ai ragazzi per essere in grado di offrire ciò di cui hanno bisogno davvero: questi gli obiettivi dell'iniziativa voluta dal sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, per intercettare le emozioni e i vissuti dei ragazzi di Fossacesia e progettare con loro gli interventi e le attività dedicate agli adolescenti.
Con questa iniziativa, denominata “Pizza, pensa, progetta”, saranno raccolti direttamente dai ragazzi spunti e proposte che verranno utilizzati per elaborare i progetti specifici finanziati con fondi comunali e regionali. Tra i partecipanti verranno eletti tre rappresentanti dei giovani per seguire le fasi di realizzazione dei progetti insieme all'assessore alle Politiche Sociali, Mariangela Galante e all'assessore alle Politiche Giovanili, Paolo Sisti.
L'evento si terrà venerdì 18 maggio 2007 alle ore 20 presso il ristorante Valle di Venere. 350 ragazzi di Fossacesia tra i 15 e i 20 anni riceveranno in questi giorni un invito personale a casa e potranno partecipare gratuitamente alla cena offerta dall'Amministrazione comunale, dando la propria adesione entro giovedì 17 maggio 2007. Basta compilare la scheda di partecipazione allegata all'invito e imbucarla senza francobollo in una delle cassette “La Posta del cittadino” in via Marina, via Lungomare, piazza S. Carlo. Oppure inviare un sms al n. 340 7662605 o telefonare al Comune al n. 0872 62221.
«Sento a volte storie drammatiche di solitudine e di infelicità tra i giovanissimi e anche la cronaca nazionale disegna spesso tristi scenari di vita e situazioni difficili. Vogliamo far capire ai nostri ragazzi che non sono soli e che possono contare sull'Amministrazione comunale, per crescere insieme imparando a vedere e non solo a guardare, ad ascoltare e non solo a sentire, a superare la semplificazione e l'apparenza che oggi dominano nella società – ha spiegato il sindaco Enrico Di Giuseppantonio – Vogliamo che i ragazzi tornino ad essere protagonisti della vita civile del Paese e abbiano modo di far sentire la propria voce. Cominciando dal Comune, dove le attività per i giovani sono programmate di solito a tavolino nell'ambito dei servizi sociali da funzionari troppo spesso lontani dalla vita reale di ragazzi e ragazze».
«La serata di Pizza, pensa, progetta sarà un'occasione per conoscerci e per instaurare un rapporto diretto tra i giovani cittadini e il Comune, che tra tutte le Istituzioni è l'ente più vicino alla gente. – ha spiegato il sindaco, Enrico Di Giuseppantonio - Con questa iniziativa vogliamo accrescere la partecipazione delle nuove generazioni all'attività amministrativa, pensandolo anche come momento formativo oltre che come una grande festa della solidarietà. Spero che in tanti accolgano il nostro invito a diventare “giovani senatori della Città” e in modo divertente si calino nel ruolo di autorevoli consulenti nelle politiche giovanili a Fossacesia».

14/05/2007 16.25