Sequestrati 250.000 accessori per abbigliamento contraffatti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

751

ALBA ADRIATICA (TE). I Finanzieri di Nereto hanno sequestrato oltre 250.000 accessori per abbigliamento, oggetti ornamentali ed articoli per la casa. Ieri sera una pattuglia ha notato un camion porta container e, dopo aver atteso che iniziassero le operazioni di scarico della merce, coadiuvata da una pattuglia della polizia municipale albense, ha sottoposto a controllo il carico.
Gli articoli, destinati ad una società di Alba Adriatica, gestita però da persone di nazionalità cinese, erano sprovvisti del marchio di certificazione “CE”. E' stato inoltre possibile individuare anche degli scantinati adiacenti all'esercizio commerciale dove i prodotti venivano stoccati.
Il valore stimato delle merci sequestrate supererebbe i 2 milioni di euro.
Al termine dell'operazione, le Fiamme Gialle hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Teramo una donna di nazionalità cinese.
Proprio ieri mattina presso la camera di Commercio di Teramo si è svolto un convegno denominato “5 giornata dell'economia” durante la quale i relatori avevano spiegato che tra i fattori che rendono l'economia locale poco competitiva c'è la concorrenza esterna di paesi emergenti che, talvolta, non rispettano le regole poste a tutela della competitività delle imprese.
La merce sottoposta a sequestro è a disposizione della magistratura teramana per eventuali perizie che il sostituto procuratore della Repubblica, Davide Rosati, intenderà disporre.
Nel frattempo proseguono le indagini per capire quale sia il porto dove è stato sdoganato il mezzo e se vi siano responsabilità ascrivibili ad altre persone.

11/05/2007 15.44