Lanciano, Tarsu +10%, Irpef +0,2

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

733

LANCIANO (CH). Il bilancio previsionale 2007 approvato nell'ultima seduta porta ai cittadini due cattive notizie. Aumenti in vista, infatti, per le tariffe dei rifiuti solidi urbani (+10%) e dell'addizionale Irpef (+0.2%). Resta stabile, invece, l'Ici, per la quale sono state invece previste ulteriori detrazioni a favore delle famiglie proprietarie di un immobile.
L'aliquota per la prima casa resta ferma al 6 per mille, ma le giovani coppie che acquistano un appartamento potranno beneficiare di uno sconto sull'imposta fino a 300 euro.
Nel centro storico è stata introdotta l'aliquota ridotta al 4 per mille anche per chi ristruttura vecchi stabili ad uso commerciale, mentre fino ad oggi l'agevolazione era prevista solo per le riqualificazioni di edifici ad uso abitativo. «Eravamo di fronte ad una scelta», ha spiegato l'assessore comunale alle finanze Ermando Bozza, «ritoccare la pressione tributaria che era ferma al 1999 oppure tagliare alcuni servizi, soprattutto nel sociale». E optare per la seconda vuol dire permettere di incrementare il capitolo dei servizi sociali di quasi 300mila euro.
Il bilancio di previsione ammonta a 47 milioni e 601mila: sul fronte delle entrate quelle tributarie sono iscritte per 11 milioni e 650mila euro, di cui 7 milioni e 800mila da trasferimenti. Quelle extratributarie ammontano a 3 milioni 551mila euro, le entrate da alienazioni a 6 milioni 427mila euro e quelle da accensione di prestiti a 10 milioni e 730mila euro.
Per quanto riguarda le uscite, invece, 22 milioni andranno a finanziare la spesa corrente, 10 milioni e 700mila il rimborso di prestiti e 7 milioni e 200mila serviranno a sostenere nuovi investimenti in opere pubbliche.

07/05/2007 16.44