Presidente Anas in visita per i cantieri della provincia di Chieti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1134

Presidente Anas in visita per i cantieri della provincia di Chieti
CHIETI. Il Presidente Nazionale dell'Anas, Pietro Ciucci, sarà in Provincia di Chieti il prossimo venerdì 20 Aprile, insieme ai dirigenti del Compartimento dell'Abruzzo. Nel pomeriggio, dopo un incontro con il Presidente Del Turco a L'Aquila, il Presidente Ciucci, inaugurerà l'apertura di due importanti cantieri.
Si tratta della S.S. 81 «Piceno Aprutina». Lavori di costruzione del collegamento tra la SSV Fondovalle Alento ed il 1° lotto della SSV Bucchianico-Guardiagrele e collegamento alla SS81 presso Bucchianico per un importo complessivo di circa 10 milioni di euro; e della S.S. 652 «di fondo Valle Sangro». Lavori di costruzione del tratto compreso tra la stazione di Gamberale e la stazione di Civitaluparella - II lotto - II stralcio - I° tratto "Variante di Quadri" per un importo complessivo di 36 milioni di euro.
Successivamente, la visita si concluderà in Val di Sangro presso le aziende Honda e Sevel con la partecipazione del Presidente Coletti, sindaci ed altri amministratori locali.
«Questa è davvero un'occasione straordinaria», ha commentato un raggiante Coletti, in piena campagna elettorale (è in lizza per il ruolo di sindaco ad Ortona).
«Possiamo mostrare», ha spiegato ancora, «le grandi realtà ed i possibili sviluppi futuri. La viabilità della nostra Provincia rappresenta, ancora oggi, anche a causa di un terreno aspro morfologicamente, uno degli impedimenti reali al salto di qualità. Sono sicuro», ha concluso, «che convinceremo i vertici dell'Anas sulla necessità di definire alcune grandi realizzazioni».
«L'occasione», ha detto il senatore Legnini, «sarà importante anche per evidenziare la necessità di ulteriori interventi finalizzati a completare i tratti Casoli-Guardiagrele-Val Pescara, nell'ambito della direttrice della transcollinare Abruzzo-Marche, indispensabile per servire gli insediamenti industriali di rilevanza nazionale ed europea esistenti tra la Val di Sangro e l'interporto in Val Pescara. Insomma, sarà una giornata importante per la nostra provincia e la nostra regione».

19/04/2007 9.48