Gelco, trattative con la Provincia per il contratto integrativo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1359

TERAMO. Ieri, in Provincia, si è svolto un nuovo confronto che, tuttavia, si è chiuso con un rinvio. La riunione, coordinata dal Servizio relazioni industriali dell'ente, è stata aggiornata a martedì 3 aprile, alle ore 9.
Le posizioni delle parti sono ancora distanti. Sul tavolo l'orario di lavoro e il contratto integrativo, nel quale è contenuto il premio di risultato. La Gelco, che negli ultimi cinque anni ha quasi raddoppiato le dimensioni dello stabilimento di Castelnuovo ed assunto oltre un centinaio di unità (di cui 31 negli ultimi 3 mesi), ora procederà ad un nuovo incremento di personale.
«La Provincia continuerà a lavorare affinché si possa addivenire ad un accordo tra azienda e sindacati per la definizione del contratto integrativo. Del resto il cambio di orario di lavoro, sulla base del quale si sta discutendo, è determinato da un trend positivo della produzione. E questo non può che facilitare le cose». E' questa la posizione espressa dall'assessore al Lavoro, Francesco Zoila, in merito alla verifica che vede contrapposta la Gelco di Castelnuovo al Vomano – azienda del settore dolciario appartenente al gruppo Perfetti – e i sindacati.
«Una buona notizia – commenta l'assessore Zoila – in un momento, come quello attuale, che certo non può dirsi roseo per alcuni settori dell'economia teramana. Siamo fiduciosi e crediamo che le relazioni tra azienda e sindacati, nel caso della Gelco, possano evolvere in maniera positiva. Stiamo lavorando per questo e ci impegneremo affinché l'importante presenza del gruppo Perfetti possa ulteriormente rafforzarsi sul territorio».

30/03/2007 15.06