D’Alfonso ai lettori di PdN su porto, area di risulta, traffico e strategie

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2387

D’Alfonso ai lettori di PdN su porto, area di risulta, traffico e strategie
L’INTERVISTA DEI LETTORI. PESCARA. Alcune settimane fa avevamo invitato i lettori a formulare domande da porgere al primo cittadino di Pescara. Ieri sono giunte le risposte che in molti ci avevano sollecitato. In uno stile asciutto il primo cittadino risponde sui temi che i lettori hanno creduto più importanti, non sono mancate sorprese, conferme e qualche reticenza.
(LA VIGNETTA DI GIO)

1. Vorrei sapere perché si è astenuto (con non voto decisivo) durante la votazione che ha dato l'ok a De Cecco per la costruzione dell'albergo su Lungomare Cristoforo Colombo ? (Gianluca)

In quella votazione non mi sono astenuto, semplicemente non ho partecipato alla votazione, poiché non si pensava che l'emendamento sarebbe stato produttivo.
In quel momento stavo tenendo contatti per assicurare i numeri della maggioranza sull'emendamento Tenaglia che sarebbe stato posto all'esame del Consiglio subito dopo.


2. In tema di sprechi e trasparenza verso il cittadino non ritiene opportuno, o se vuole indispensabile, da parte degli enti pubblici e dello Stato rendere pubblici, mensilmente e sul portale Internet di riferimento, gli stipendi percepiti da tutti coloro che ricoprono incarichi di derivazione politica? Se è d'accordo perché non si impegna a farlo (Stefano Murgo)

Sono perfettamente d'accordo. Ho già messo i miei 740 a disposizione presso la Segreteria Generale, perché tutti possano prenderne visione.
Raccolgo comunque il suggerimento della pubblicazione sul sito internet, che proporrò ai colleghi Assessori e Consiglieri.

3. Quali sono i tre assi su cui la sua politica si basa per la crescita delle opportunità lavorative per i giovani pescaresi? Esiste un programma a riguardo? (Marco Di Luca –Los Angeles)

Noi stiamo lavorando per moltiplicare il dinamismo della città, che già di per sé favorisce nuove opportunità di lavoro per i giovani.
Inoltre, stiamo lavorando perché cresca l'integrazione tra percorsi formativi ed esigenze del mercato del lavoro. Come Comune abbiamo attivato uno sportello presso il SUAP che fornisce assistenza e consulenza ai giovani che vogliono attivare un'iniziativa imprenditoriale.

4. Cosa sta facendo il Comune di Pescara per incentivare gli investimenti delle multinazionali nella zona? (Marco Di Luca – Los Angeles)

L'attrazione degli investimenti è un tema strategico che stiamo curando d'intesa con gli altri comuni del territorio.
Pescara non ha gli spazi per ospitare stabilimenti industriali, ma la qualità della vita del suo sistema urbano, l'efficienza delle infrastrutture e la sollecitudine della pubblica amministrazione costituiscono elementi su cui noi stiamo puntando e che rappresentano forti motivi di attrattiva per le multinazionali quando scelgono dove investire.
L'apertura a Pescara di una sede della World Trade Center Association costituisce poi un altro punto a favore dell'ingresso della nostra città nel sistema delle relazioni economiche e commerciali su scala internazionale.

5. Lei è molto vicino ai poteri forti e li utilizza per portare alla città opere che non costano nulla ai cittadini. Quali consigli darebbe ai suoi colleghi sindaci che non hanno ancora battuto questa strada? (Fabrizio Cardinale –Londra)

Io sono vicino a tutti i cittadini.
Forti o deboli, mi occupo di dare a tutti opportunità di cittadinanza attiva. Ai miei colleghi sindaci suggerirei di spiegare bene i progetti che contano di realizzare e la loro importanza per lo sviluppo locale. Gli imprenditori sono abituati a confrontarsi con la progettualità, e quando la riscontrano anche nella pubblica amministrazione non hanno problemi a contribuire ad iniziative di evidente valenza civica e sociale.

6. Mi risulta che l'assessorato alle politiche sociali (D'Incecco) non ha fondi, mentre l'assessorato alle politiche comunitarie (Luciani) spende e spande, assumendo sia stabilmente che con contratti di formazione una serie di ragazze. E' vero? (Giuseppe Aliano – Pescara)
L'Assessorato alle Politiche Sociali dispone dei fondi che gli sono attribuiti dal bilancio e che sono finalizzati a dare risposte e opportunità concrete ai cittadini che hanno più bisogno.
Sottolineo che, in questo periodo di tagli, le spese sociali sono le sole in aumento dal 2003 ad oggi.
Per quanto riguarda l'Assessorato alle Politiche Comunitarie, i rapporti di cui Lei parla dipendono da bandi europei finalizzati esclusivamente all'attuazione dei programmi Urban e simili, di competenza di quell'assessorato.

7. Lasciando da parte le polemiche sui rapporti personali con Toto. Come spiega il fatto che ad una gara europea (area di risulta) si sia presentata una sola impresa? Perché in sostanza nessuna ditta tra le migliaia europee non ha trovato conveniente venire a lavorare a Pescara? (redazione)

La procedura per l'affidamento della concessione degli interventi delle aree di risulta si è svolta con una gara europea aperta a tutte le imprese potenzialmente interessate in ambito internazionale e nazionale, sulla base di un bando redatto ai sensi del nuovo Codice degli Appalti.
Questo bando si è rivelato fruttuoso, a differenza dei due che lo hanno preceduto dal 2002 ad oggi, tanto che nove imprese di primaria rilevanza nazionale hanno partecipato alla sua prima fase.
Il fatto che poi una sola impresa abbia partecipato alla fase di aggiudicazione posso spiegarmelo osservando che in genere le imprese sono abituate ad operare con margini di guadagno tra il 35 e il 50%. In questo caso la soglia di ricavo è molto più bassa, grosso modo la metà, il che, d'altra parte, costituisce una forte convenienza per la collettività che noi rappresentiamo.

8. Proprio in questi giorni sono riapparsi in cronaca i misteri legati all'essiccatore termico dei fanghi. PrimaDaNoi.it ha pubblicato il verbale di collaudo dell'opera. Conosce quel documento? Come va letto? (redazione)

Non conosco nel dettaglio il documento di collaudo, poiché non costituisce una mia diretta competenza. So però che è stato un collaudo amministrativo, non tecnico. Si tratta comunque di un'opera pensata nel 1985, progettata nel 1986, appaltata tra il 1986 e il 1989, immediatamente contestata dai cittadini della zona.
Una combinazione di fattori che dà subito l'idea della quantità di problematiche che ha incontrato la realizzazione di questa opera, che comunque non è stata mai oggetto della mia iniziativa amministrativa.

9. L''idea progettuale di un nuovo scalo aeroportuale nell'area di Ortona come la giudica? E' convinto come il presidente Del Turco? (Luciano Di Giulio –Tollo)

Sono fermamente convinto dell'esigenza di potenziare e di rilanciare il sistema delle infrastrutture di collegamento del nostro territorio: il porto commerciale di Ortona, il porto per i passeggeri a Pescara, e l'Aeroporto d'Abruzzo dove si trova.
All'ordine del giorno della nostra agenda dobbiamo mettere la migliore connessione intermodale di queste grandi infrastrutture. Questo è l'affanno che ci compete. Poi è possibile che le nuove generazioni si cimenteranno con nuove infrastrutture.

10. Egregio Sindaco, quando riusciremo a vedere ripuliti i marciapiedi ed i giardini della Città di Pescara dagli escrementi dei cani? Quando i vigili saranno impegnati nel multare chi sporca? (Vittorio Gervasi)

E' un problema particolarmente rilevante, soprattutto perché è un problema di civiltà.
Chi si fa accompagnare da un amico a quattro zampe, deve esserne responsabile. Attiva S.p.a., comunque, ha acquistato uno speciale macchinario in grado di aspirare le deiezioni canine, e la Polizia Municipale ha potenziato i turni di vigilanza per sanzionare i comportamenti scorretti.

11. Abito in via Fonte Borea. A gennaio 2006 ho ricevuto la sua lettera nella quale annunciava che entro la fine di gennaio (2006!) sarebbero iniziati i lavori per la manutenzione straordinaria del comprensorio nord: Via Fonte Borea, Via delle Fornaci, ecc. Siamo a febbraio 2007 ed ancora tutto tace. Perché ci tratta da cittadini di serie B? Eppure avevamo riposto tanta fiducia nella sua persona. (Valeria Marisi)

Lo scorso anno sono stati svolti i lavori nel primo tratto di strada Palazzo. Ora nell'annualità 2007 abbiamo previsto 800.000 euro per gli interventi di riqualificazione del comprensorio collinare nord, dove è inserita anche via Fonte Borea.

12. Il Comune di Pescara ha approvato un nuovo ulteriore progetto di porto (2006, APAT ), non appena ultimato il nuovo porto (2005, progetto del Genio civile), verificando che quello appena inaugurato aveva delle chiare falle strutturali di progettazione. Vuole oggi alla luce dei fatti ammettere che io e il mio comitato avevamo ragione a denunciare la cosa già nel 2000? Chi paga questi errori, visto che Lei non ha voluto ascoltare nessuno? (Antonio Spina)

Nel 2000 non ero io il Sindaco di Pescara, quindi non avevo ruoli per intervenire nella progettazione degli interventi di ampliamento del porto.
Ora si tratta di intervenire per completare. Non fare nulla sarebbe peggio.

13. La chiusura della 2° rampa dell'asse e il piano traffico di Portanuova sono stati per i commercianti un disastro. L'architetto Colleluori della Confcommercio ha prospettato già la soluzione con la 3a rampa. Perché non si è dato seguito a quella idea? E i parcheggi in tutta la città perché non sono stati costruiti? (Antonio Spina)

Abbiamo svolto nella scorsa settimana un incontro tra Comune, Anas e Confcommercio, nel corso del quale sono state prospettate le ipotesi progettuali di potenziamento delle uscite dell'Asse Attrezzato per Pescara.
L'Anas ha proposto una nuova soluzione che preveda la rimodulazione della rotatoria e l'ampliamento della carreggiata in modo da consentire nuova uscite su Pescara centro.

14. Vorrei ricordare al sindaco che aveva promesso ai tifosi del Pescara, in campagna elettorale, un nuovo impianto microfonico per la curva. La spesa sarebbe stata irrisoria, in molti sono rimasti delusi. Perché non si è mosso per acquistare i tornelli? (Alessandro Agrelli – Pescara)

Grazie al nostro impegno lo Stadio Adriatico sarà destinatario tra 2007 e 2008 di un intervento di 10.000.000 di euro in vista dei Giochi del Mediterraneo, che lo riqualificherà integralmente, portandolo ad essere una struttura sportiva di riferimento nazionale ed internazionale.
Per quanto riguarda la questione tornelli, abbiamo fornito ogni assistenza alla Pescara Calcio, nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legge dello scorso febbraio.

15. Quale politico dello schieramento avversario vorrebbe dalla sua parte (redazione).

Cito 3 persone: Marcello Antonelli, per la sua capacità di approfondimento dei problemi e la sua sostanzialità di visione, Luigi Albore Mascia, per l'impeccabilità dello stile e l'affetto ai colori biancazzuri, Carlo Masci, per la passione e l'onestà che caratterizzano il suo modo di fare politica.