Teramo. «Udc affigge manifesti abusivi»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1148

Teramo. «Udc affigge manifesti abusivi»
TERAMO. L'Associazione Teramo Vivi Città denuncia la presenza massiccia, ormai da qualche giorno, di «manifesti abusivi dell'Udc, il partito dell'assessore Lino Silvino».
Dopo la protesta di Teramo Vivi Città contro le affissioni abusive, (battaglia sociale iniziata il 26 luglio 2005), «l'amministrazione comunale», ricorda oggi l'associazione, «si è attivata, recuperando, a secondo dell'assessore Micheli oltre 25.000 euro di multe. Sempre a seguito della nostra protesta, il sindaco Chiodi, in una intervista aveva dichiarato che l'affissione abusiva oramai era stata sconfitta». Ma dopo i nuovi avvistamenti forse c'è ancora qualche cartuccia da sparare per debellare gli ultimi superstiti.
«Alla luce di queste belle parole», incalza l'associazione, «qualcuno ci può spiegare come mai ad oggi la città di Teramo è invasa da manifesti dell'assessore membro della maggioranza e fedele alleato del sindaco Gianni Chiodi ?»
Teramo Vivi Città, vuole fare riflettere anche la Polizia municipale su una casualità alquanto singolare: «i manifesti dell'Udc sono stati affissi abusivamente nella stessa zona dove vengono affissi altri manifesti illegittimi. Che si tratti anche della stessa persona che compie il misfatto? Allora viene spontaneo chiedersi: se l'Udc sa chi è colui che affigge abusivamente, perché non lo ha comunicato alle forze di Polizia ?»
26/03/2007 10.42