Provinciale 66, terminati i lavori tra Bolognano a Musellaro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

759



BOLOGNANO. Ultimati proprio in questi giorni i lavori di sistemazione della Provinciale numero 66 in prossimità del centro abitato di Bolognano, in località Colle Ansino.
Il tratto di strada era stato interessato, all'inizio del 2005, da una grossa frana che aveva comportato un importante fenomeno di cedimento del corpo stradale ed un parziale crollo di metà carreggiata.
«Per diversi mesi si è transitato su una sola corsia di marcia, mentre oggi grazie ai lavori progettati dal Settore Lavori pubblici e finanziati dall'amministrazione provinciale si è ristabilita la funzionalità del tracciato e garantita la sicurezza degli utenti».
A dare l'annuncio è il vicepresidente ed assessore ai Lavori pubblici della Provincia di Pescara, Antonello Linari, che ha sottolineato «la grossa attenzione dimostrata dall'ente per l'ultimazione dei lavori».
«Gli interventi», prosegue, «iniziati nell'agosto del 2006, ammontano a 312mila 705 euro ed hanno riguardato il totale ripristino di due grosse area colpite dalla frana».
L'arteria è stata poi interessata da opere di drenaggio e sistemazione del corpo stradale con la realizzazione di cordoli, pozzetti, tombini, barriere di protezione e segnaletica stradale.
«Inoltre», ha aggiunto l'assessore ai Lavori pubblici, «altri tratti della stessa Provinciale saranno presto interessati da ulteriori lavori di messa in sicurezza. Il primo, per cui l'amministrazione sta già provvedendo all'affidamento, riguarda la sistemazione del corpo stradale nei pressi del cimitero di Bolognano per un importo di circa 145mila euro. Mentre il secondo intervento, per cui è stata già ultimata la gara d'appalto, consentirà di ristabilire la funzionalità del tracciato stradale, dal chilometro “3+130” al chilometro “5+100”. Gli interventi, che inizieranno fra qualche settimana”, conclude Linari, “permetteranno di mettere in sicurezza l'arteria e minimizzare la possibilità di nuovi dissesti».

22/03/2007 18.04