Giulianova. Barista ferita: un colpo di pistola tanti misteri

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

925

GIULIANOVA. C'è ancora un punto interrogativo dietro al colpo di pistola probabilmente esploso per uccidere ma che invece è riuscito a colpire solo di striscio la vittima designata.
E' accaduto sabato notte, verso l' 1.30, quando P.M, 35 anni proprietaria di un bar di Giulianova era intenta ad abbassare la saracinesca del suo locale.
Proprio in quegli istanti la vittima è stata colpita di striscio alla spalla destra da un proiettile di arma da fuoco esploso da uno sconosciuto che subito dopo si è dileguato.
La donna si è recata al pronto soccorso dove le è stata riscontrata una ferita guaribile in quindici giorni.
Sull'episodio stanno indagando i carabinieri della compagnia di Giulianova e per il momento gli inquirenti hanno escluso la pista estorsiva o comunque legata all'attività commerciale. Niente, infatti, farebbe pensare a qualche vendetta inerente il lavoro.
Il tentativo di colpire mortalmente, o forse solo ferire la donna, sarebbe invece riconducibile a motivi di carattere privato. Diverbi con amici? Parenti? Fidanzati? Impossibile saperlo adesso e si sta lavorando a 360 gradi.
Le ricerche dello sconosciuto che si è dileguato hanno dato esito negativo e i carabinieri stanno cercando di capire chi potesse avere motivi tanto gravi da prendere in pugno una pistola e vendicarsi. La persona che ha sparato è stato solo il braccio operativo spedito sul posto dal mandante?
La donna ascoltata più volte negli ultimi due giorni starebbe cercando di fornire agli investigatori tutti gli indizi utili per arrivare alla soluzione del caso.
19/03/2007 10.33