Sanità. Un programma per prevenire le malattie croniche

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2039

PESCARA. La sperimentazione di metodi utili alla sorveglianza sui comportamenti a rischio per la salute delle persone e al monitoraggio di programmi di prevenzione di malattie croniche è lo scopo del progetto Passi, acronimo di "Progressi delle aziende sanitarie per la salute in Italia", che sarà presentato venerdì mattina in un convegno promosso dall'assessorato regionale alla Sanità.
La sperimentazione del progetto segnerà l'avvio di un progetto più ampio promosso dal Ministero della Salute e dalle Regioni per mettere a regime una sorveglianza sanitaria della popolazione italiana al fine di potenziare la prevenzione.
L'iniziativa viene definita dai promotori «originale non solo nel panorama sanitario nazionale ma anche europeo».
«Infatti», ha spiegato l'assessore alla sanità Mazzocca, «fino ad oggi solo la Finlandia ha realizzato una sorveglianza sanitaria della popolazione. L'iniziativa inoltre avrà un suo valore peculiare, quello di utilizzare i dati raccolti attraverso l'opera di sorveglianza perchè siano posti a disposizione delle Regioni e delle Aziende sanitarie locali a fini preventivi rispetto ai rischi per la salute e a fini organizzativi del servizio sanitario. Dunque dalla sorveglianza sanitaria della popolazione e dal costante monitoraggio dei dati sui rischi per la salute e le malattie croniche più diffuse se ne ricaverà uno strumento utile al miglioramento dell'impatto e dell'efficacia del sistema sanitario nazionale rispetto alle malattie croniche».
La sperimentazione di questo progetto di sorveglianza sanitaria, che prevede la messa a regime successiva, per la durata di due anni è curato dal Centro Nazionale di Epidemiologia, sorveglianza e promozione della Salute (Cnesps) dell'Istituto Superiore di Sanità, con il supporto di esperti regionali e di un comitato di saggi provenienti da diverse istituzioni del Paese.
Il convegno, che si aprirà alle 10, nell'aula della Biblioteca dell'Ospedale di Pescara, sarà introdotto da Domenica Pacifico, referente del progetto Passi per la Regione Abruzzo.
Il saluto delle autorità sarà portato dall'assessore alla Sanità, Bernardo Mazzocca e dal direttore generale dell'Asl di Pescara, Antonio Balestrino. Interverranno quindi Stefania Salmaso, direttore del Cnesps, Ferdinando Di Orio, rettore dell'Università degli Studi dell'Aquila e il coordinatore del progetto Passi per la Regione Abruzzo, Giancarlo Diodati.

14/03/2007 17.04