Pescasseroli, la petizione popolare per la guardia medica per turisti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

588



PESCASSEROLI. Giovedì 15 luglio 2010 il Comitato Sanità Parco ha iniziato, nella Piazza di fronte al Municipio di Pescasseroli, una petizione popolare.
La raccolta di firme è nata per l'istituzione della guardia medica per i turisti, per il ripristino dell'infermiere professionale a bordo dell'ambulanza del 118 e per la messa in funzione dell'ascensore presente da oltre 5 anni all'interno della struttura sanitaria locale e mai attivato.
«Sembra alquanto anomalo», hanno spiegato i promotori dell'iniziativa, «che un paese a forte vocazione turistica, nel cuore del Parco Nazionale d'Abruzzo, debba giungere ad una petizione popolare per ottenere un servizio di primaria e vitale importanza, indispensabile alla cittadinanza e ai turisti ma sembra ancora più anomalo che una amministrazione comunale composta da tre gestori di hotels, due commercianti e un gestore di camping attenda una petizione popolare che vede tra i promotori un consigliere comunale che, anche per questi motivi, ha dovuto abbandonare la maggioranza consiliare, per dare al paese una assistenza sanitaria migliore».
I promotori denunciano inoltre «la non curanza manifestata nei confronti della petizione popolare dal presidente dell'Associazione Albergatori e dei gestori delle attività ricettive che (salvo una piccola minoranza che ha aderito apponendo la propria firma) hanno boicottato in massa la petizione popolare dando così uno schiaffo morale ai numerosi turisti che affollano i loro alberghi e che potrebbero vedersi mancare la figura della guardia medica a loro dedicata».

26/07/2010 9.16