Donna uccisa a coltellate, 2 indagati. «Non si esclude alcuna pista»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2941

LANCIANO. Una donna di 74 anni, Emilia Tortella, è stata uccisa a coltellate nel corso di una rapina in un'abitazione del centro storico di Guastameroli, frazione di Frisa. * ACCOLTELLA PENSIONATO CHE TENTA DI STUPRARLA, ARRESTATA
Un tentativo di rapina finito male? Sembra questa al momento l'ipotesi più accreditata per il caso accaduto la notte tra martedì e mercoledì sul quale stanno ancora lavorando i carabinieri di Chieti.
Il ritrovamento del cadavere è stato fatto ieri mattina dal figlio della donna: Tortorella è stata trovata senza vita nella sua abitazione.
Il corpo dell'anziana è stato ritrovato adagiato sul letto ed era ben visibile una vistosa ferita da arma da taglio all'altezza dell'addome.
Vicino alla vittima c'era anche il marito della donna, Gino Del Bello, 80 anni.
Lui ha riportato ferite al cranio e al volto ed è stato subito ricoverato all'ospedale di Lanciano. 
Il figlio della coppia ha raccontato di essersi recato dai genitori come ogni mattina e di aver fatto la macabra scoperta. Non è ancora chiaro da quanto tempo la donna fosse morta e solo l'autopsia potrà dare risposte chiare in merito.
L'indagine è stata affidata al pm Rosaria Vecchi del Tribunale di Lanciano. 
Fondamentale potrebbe rivelarsi la testimonianza del marito della vittima. Solo lui potrà fornire indicazioni precise su quanto accaduto, spiegare se e quando qualcuno ha tentato di introdursi in casa, se siano stati portati via soldi o oggetti preziosi e quindi si sia trattato proprio di una rapina finita male.
Resta da capire perchè l'anziana sia stata colpita mortalmente all'addome. Possibile che abbia tentato di reagire e opporsi ai rapinatori?

CACCIA AI KILLER MA NON SI ESCLUDE NESSUNA PISTA

Sarebbero stranieri i due rapinatori che hanno ucciso a coltellate Tortella.
A riferirlo ai Carabinieri è stato lo stesso marito della vittima, sentito all'ospedale di Lanciano dove è ricoverato.
L'uomo dopo essere stato sottoposto ad una serie di controlli ha riferito di avere visto in casa due persone con il volto coperto che parlavano con un accento straniero.
La scientifica non ha trovato nessun segno di effrazione sulla porta.
Il medico legale Ivan Melasecca al termine della ricognizione cadaverica ha confermato che la donna ha ricevuto alcuni colpi di coltello al torace e all'addome - fatale quello al cuore - e ha retrodatato la morte intorno alle 2-3 di notte; secondo il medico la vittima ha abbozzato anche un tentativo di difesa mentre dormiva nel suo letto con le sbarre; la donna era malata da tempo.
Qualche mese fa la coppia aveva subito il furto di 300 euro da parte di falsi tecnici che si erano presentati sostenendo di dover controllare presunti danni causati alla loro casa dal terremoto.

DUE INDAGATI

La Procura di Lanciano ha formalmente indagato due persone per l'assassinio di Tortella. Sull'identità degli indagati viene mantenuto il più stretto riserbo, anche se potrebbe trattarsi di semplici atti dovuti legati ad esempio alle perquisizioni avvenute subito dopo la scoperta del cadavere nella casa dei vicini dell'anziana uccisa.
Nell'abitazione fino a ieri sera sono rimasti al lavoro gli esperti del Ris di Roma dei Carabinieri. Oggi, in tarda mattinata, all'obitorio dell'ospedale di Lanciano è fissata l'autopsia affidata al medico legale Ivan Melasecca.
Le condizioni generali e neurologiche del marito, Gino Del Bello,invece al momento non destano preoccupazioni. Lo ha precisato il direttore dell'Unità Operativa di Neurologia dell'ospedale di Lanciano, Umberto Colangelo."Resta però - si legge in una nota - la necessità di un ulteriore periodo di osservazione che si protrarrà ancora per qualche giorno. Al paziente è stata formulata una prognosi di 25 giorni per un trauma cranico causato dalle percosse ricevute.
22/07/2010 16.40
[pagebreak]

ACCOLTELLA PENSIONATO CHE TENTA DI STUPRARLA, ARRESTATA

CHIETI. Ha accoltellato un pensionato di 76 anni di Ortona per reagire ad un presunto tentativo di violenza sessuale.
Protagonista dell'episodio una donna di Francavilla al Mare, Debora Di Vincenzo, di 37 anni, arrestata dai Carabinieri di Ortona con l'accusa di tentativo di omicidio.
In pochi minuti la donna da vittima è diventata carnefice.
Il fatto è accaduto ieri sera quando la signora ha fatto visita al pensionato Vincenzo De Francesco, amico di famiglia, e, secondo quanto ha riferito ai militari, lo ha colpito più volte con un coltello da cucina preso per difendersi da un tentativo di violenza sessuale.
Poco dopo è fuggita facendo perdere le tracce.
L'uomo è stato soccorso dai Carabinieri e dal 118 che sono stati allertati dai vicini di casa richiamati dalle urla.
Il pensionato è stato prima medicato all'ospedale di Ortona quindi trasferito e ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Chieti.
La donna è stata rintracciata poco dopo e arrestata a Francavilla, dove vive.
Il coltello è stato recuperato e sequestrato.

22/07/10 17.47