Giustizia: pm Mancini lascia Teramo, va a Dia L'Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1185



TERAMO. Lascia la procura di Teramo per trasferirsi alla Distrettuale antimafia dell'Aquila il sostituto procuratore David Mancini.
Il pubblico ministero era in servizio al tribunale teramano da oltre 10 anni, nel corso di quali ha coordinato attività d'inchiesta molto importanti soprattutto nell'ambito della lotta al traffico di schiave.
Di recente la sua esperienza è stata determinante per tracciare le linee guida di un protocollo d'intesa tra forze dell'ordine, magistratura, servizi sociali e associazioni di volontariato attive nel campo del recupero della prostitute, divenuto modello in moltissime procure italiane e non solo. Mancini ha anche coordinato la famosa inchiesta sull'incidente dei Laboratori di fisica nucleare del Gran Sasso quando fu registrato uno sversamento di materiale utilizzato nell'esperimento Borexino in un torrente del versante teramano della montagna.
Già nel corso dell'ultimo anno Mancini aveva svolto attività di inquirente aggiunto alla procura aquilana, nelle inchieste sulle infiltrazioni mafiose nella ricostruzione post- terremoto.
Adesso lascia la procura del capoluogo teramano per un impegno quotidiano.

17/07/2010 12.02