Condannato per omicidio in Albania arrestato a Teramo

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

1008

TERAMO. Deve scontare 11 anni per un omicidio commesso in Albania nel 2003.


Durante un controllo, nell'ambito della rafforzata azione di vigilanza nel periodo estivo, ieri gli agenti hanno fermato vicino Teramo un cittadino extracomunitario. Un controllo di rito che ieri ha portato però ad una importante svolta.
L'uomo, 46 anni, senza documenti, ha raccontato di averli smarriti e di essere albanese.
Il controllo in Banca Dati delle generalità fornite non ha fatto emergere elementi di rilevanza per l'attività di polizia.
Ma gli agenti non hanno trascuarato altri approfondimenti e hanno accompagnato l'uomo in Questura.
Dalla comparazione delle impronte digitali si è scoperto che aveva tutt'altra identità.
Così, anche con l'ausilio dell'Interpol, i poliziotti hanno accertato che si trattava di Myfit Ymeri, nato in Albania nel 1954, condannato nel suo paese d'origine per un omicidio commesso nel 2003.
La sentenza, emessa al termine del processo nel 2006, lo aveva condannato ad 11 anni di reclusione ma l'uomo era riuscito sino a ieri a non farsi rintracciare.
Tratto in arresto, è stato associato al carcere di Castrogno in attesa dalla procedura per l'estradizione in Albania.
Sarà lì che l'uomo dovrà scontare la sua pena.

16/07/2010 9.20