Droga: sequestrati 10 chili eroina e cocaina

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

1437

PESCARA. Dieci chili di stupefancenti, tra eroina e cocaina, sono stati sequestrati dai Carabinieri del Comando provinciale di Pescara, in una villa di Vasto, occupata da due coniugi di etnia rom.


I due Carmine Bevilacqua, sorvegliato speciale, e Lucia Sauchella, di 36 e 34 anni, pregiudicati, sono stati arrestati in flagranza per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti e per detenzione illegale di arma da sparo.
Nella villa, oltre alla droga (7,5 chili di eroina e 2,5 di cocaina) è stata rinvenuta e sequestrata anche una pistola calibro 21 di fabbricazione slava con 27 cartucce, illegalmente detenuta.
Il valore dello stupefacente si aggira sui 150 mila euro a lordo, ma sul mercato avrebbe potuto fruttare anche quattro volte di più.
Gli inquirenti ritengono che possa provenire dalla rotta balcanica.
I Carabinieri sono arrivati all'arresto dei due rom e al sequestro della droga seguendo i movimenti di alcuni spacciatori pescaresi che si recavano spesso a Vasto per poi farvi ritorno con copspicui quantitativi di droga.
Attraverso servizi di osservazione e pedinamento, hanno dunque accertato che la villa dei due rom era un importante snodo per lo smistamento della droga in tutto l'Abruzzo, ma anche in Molise.
La villa, insieme ad alcune auto utilizzate dai due, è stata posta sotto sequestro.
Il valore complessivo dei beni è stimato intorno al milione di euro. Gli arrestati sono stati rinchiusi nelle case circondariali di Vasto e Chieti a disposizione della magistratura vastese.
Illustrando l'operazione, il comandante provinciale dei Carabinieri, Marcello Galanzi, ha sottolineato che dall'inizio dell'anno sono stati sequestrati 22 chili di stupefacenti, 34 chili lo scorso anno.

14/07/2010 13.24