Raccolta differenziata, primeggiano Ortona e Fara San Martino

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2371

CHIETI. Con il 55,4% di raccolta differenziata, Ortona è il Comune abruzzese più “riciclone” al di sopra dei 10.000 abitanti. Record anche per Fara, inferiore per residenti ma che si guadagna un bel 75,8%, e guadagnando così lo scettro .


A stabilirlo è Legambiente che ogni anno stila la graduatoria. Ortona è così al diciassettesimo posto nella classifica dei Comuni con più alta percentuale di raccolta differenziata di rifiuti dell'area sud del nostro Paese ed al primo posto in ambito regionale.
Ottimo risultato anche per Fara San Martino la cui percentuale di raccolta differenziata è pari al 75,8%, con un indice di gestione secondo solo a Torrevecchia Teatina.
Il dato più interessante però è quello relativo alle emissioni di CO2 pro capite risparmiate grazie alla raccolta differenziata monomateriale di sei frazioni (carta vetro, plastica, organico, alluminio, metalli): 500,6 kg di CO2 risparmiati per ogni kg di frazione differenziata. Il dato in assoluto più alto per tutto il sud Italia, tra i comuni al di sotto dei 10 mila abitanti.
Quest'anno la competizione si presentava ancora più impegnativa rispetto alle passate edizioni. Legambiente, infatti, ha stabilito che per entrare nelle graduatorie dei “ricicloni”, i Comuni dovevano necessariamente superare il 50% di raccolta differenziata dei rifiuti urbani prodotti nel 2009, così come stabilito dalle norme comunitarie e dalla legge.
Sempre secondo Legambiente, su 305 Comuni abruzzesi solo 14 risultano essere Comuni ricicloni.
«Anche quest'anno Fara San Martino ottiene un riconoscimento che gratifica l'impegno e la volontà dell'amministrazione e una storia consolidata di impegno politico e amministrativo a salvaguardia dell'ambiente – afferma il sindaco e vicepresidente della Provincia di Chieti Antonio Tavani - ma soprattutto la dedizione all'ambiente e alla tutela della salute pubblica che i faresi hanno sempre avuto presente nel loro stile di vita».
Felice anche Fratino: «siamo i primi in Abruzzo con la percentuale di differenziata relativa al 2009. Con i dati del 2010, Ortona si colloca al primo posto anche tra i Comuni sopra i 10.000 abitanti di tutta l'area sud d'Italia. Un risultato, questo, raggiunto esclusivamente con l'impiego di nostre risorse, senza beneficiare di alcun finanziamento».
Il sindaco dice grazia ai cittadini di Ortona, «che si stanno impegnando nella raccolta differenziata, e ad Ortona Ambiente».
«A breve», ha annunciato Fratino, «elimineremo i sacchetti di plastica usa e getta per impiegare quelli biodegradabili. Sarà avviata, altresì, la differenziata solo per il vetro che, oggi, viene conferito insieme alla plastica».
I benefici raggiunti fino ad oggi sono di carattere ambientale. Per avere risparmi, da parte del contribuente, sull'imposta per lo smaltimento dei rifiuti è necessario raggiungere percentuali di raccolta differenziata ben più importanti, parliamo dell'80 – 90%.


08/07/2010 10.01