Ortona, 800 osservazioni al Prg al vaglio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

743

ORTONA. E’ ormai terminato, da parte dell’Ufficio Tecnico, l’esame delle oltre 800 osservazioni al Prg.

L'importante mole di lavoro ha tenuto impegnati i tecnici del Comune per lungo tempo.
«L'importante strumento urbanistico, che delinea lo sviluppo della nostra città», ha dichiarato il sindaco Fratino, «deve essere in buona parte condiviso anche dalle forze di opposizione rappresentate in Consiglio Comunale».
La proposta di delibera è già stata trasmessa all'Ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale che appare determinato a procedere a ritmi serrati.
«Stiamo valutando, con il segretario Comunale, le modalità di convocazione del Consiglio», ha precisato il presidente del Consiglio Comunale, Tommaso Cieri, «l'orientamento, comunque, è quello di fissare due sedute consiliari a settimana, il martedì ed il venerdì, prevedendo sette sedute nel mese di luglio, altrettante in quello di agosto e, qualora necessario, otto sedute nel mese di settembre».
Estate impegnativa e calda, dunque, a Palazzo di Città, dove, l'assessore all'Urbanistica, Giuseppe Granata, ha illustrato il lavoro svolto dai suoi uffici.
Circa il 90% delle osservazioni al Prg presentate dai cittadini ha riguardato aspetti di carattere urbanistico-territoriale, il 4% la normativa vigente in materia ed il 6% tematiche di carattere ambientale.
In termini territoriali, le osservazioni hanno interessato per il 60% quella parte di territorio ove è insediato il maggior numero di abitanti e che si individua tra Villa Grande – Ortona - San Donato e tra Ortona e Villa Caldari.
«Le osservazioni, così come controdedotte dall'Ufficio Tecnico», si legge nella relazione, «non stravolgono il piano adottato dall'assise civica il 21 dicembre 2007. Esse hanno prodotto variazioni insignificanti, in termini di superfici e di previsioni di abitanti, mantenendo gli standards al di sotto di quelli calcolati».

01/07/2010 10.25