La Saca gestirà rete idrica e fognaria Pescasseroli

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

939




PESCASSEROLI. La Saca Spa, braccio operativo dell'Ambito territoriale ottimale numero 3, in attesa dell'Ato unico aquilano, gestirà le reti idriche e fognarie del Comune di Pescasseroli.
E' stato dato incarico alla società per la redazione di un monitoraggio dello stato attuale delle reti, al fine di giungere alla determinazione degli investimenti che la Saca dovrà impegnare in termini di miglioramento delle tecnologie di adduzione, convogliamento e depurazione.
La normativa vigente prevede l'obbligatorietà dell'affidamento del servizio e Pescasseroli e Opi si pongono come amministrazioni capofila per un progetto comune, quello della costruzione del nuovo depuratore.
«Siamo sotto osservazione dell'UE - spiega Gerardo Notarantonio, assessore all'ambiente del comune di Pescasseroli - e a rischio di procedimento di infrazione per quanto attiene lo sforamento tabellare delle immissioni nel fiume Sangro».
Per l'assessore tutto questo dovrebbe fare riflettere e spingere verso progetti ambiziosi per la tutela dell'ambiente.
«Il nuovo depuratore», ha continuato Notarantonio, «interamente pagato dalla Saca e dalla Regione Abruzzo, servira' i due comuni, Pescasseroli e Opi, secondo il principio dell'efficacia, efficienza ed economicita».
Adesso si attende il resoconto tecnico della Saca Spa per procedere definitivamente all'atto di presa in carico delle reti.
01/07/2010 8.37