Ryanair, un anno di successi a Pescara. 1 milione di biglietti a 10 euro

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

1833

PESCARA. La compagnia irlandese low-cost numero uno in Europa, festeggia oggi il primo anniversario della base operativa di Pescara.


Ryanair ha iniziato le operazioni dall'aeroporto abruzzese nell'aprile 2001 con la rotta per Londra (Stansted), alla quale ha fatto seguito l'anno successivo quella per Francoforte (Hahn) e nel 2007 quella per Barcellona (Girona).
Nell'aprile 2009 è stato invece dato l'annuncio che lo scalo sarebbe diventato base operativa Ryanair a partire dal luglio dello stesso anno.
All'inizio di febbraio 2010, inoltre, è stato annunciato il nuovo collegamento per Oslo (Torp), operativo da maggio.
Ryanair è cresciuta di anno in anno a Pescara, offrendo al momento sette rotte, di cui due interne.
«I numeri confermano il nostro successo», ha commentato entusiasta Melisa Corrigan, Sales and Marketing Manager di Ryanair per l'Italia. «Nel 2009 sono stati oltre 260.000 i passeggeri movimentati da e per il capoluogo abruzzese, e circa 1,8 milioni dall'inizio delle operazioni. È del + 38 % la crescita registrata a maggio 2010, mentre sul fronte lavoro Ryanair ha creato sul territorio pescarese un indotto turistico pari a 400 posti lavoro».
«Un apporto prezioso è quello di Ryanair per il nostro aeroporto – ha spiegato Carla Mannetti, presidente della Saga – considerato che dal 2001 i voli firmati dalla compagnia irlandese hanno inciso per il 70% sul consolidamento dello scalo abruzzese. Copiose sono le richieste dell'utenza che producono soddisfacenti risultati sia nell'incoming sia nell'outgoing».
Per festeggiare questo primo anniversario, la compagnia offre un milione di posti a 10 euro validi per l'intero network. Le prenotazioni devono avvenire entro la mezzanotte di domani, giovedì 1° luglio sul sito della compagnia.
Intanto dalla Regione si pensa ad un piano marketing per il «rilancio definitivo» dello scalo abruzzese all'indomani della decisione dell'assemblea della Saga che ha deliberato l'operazione di ricapitalizzazione di oltre 3 milioni di euro.
Il nuovo piano troverà il suo apporto finanziario nei 3,5 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Abruzzo.
«E' un'operazione di grande importanza - dicono gli assessori Di Dalmazio e Morra - perché in questo modo mettiamo nelle condizioni la Saga di aprire un nuovo capitolo che guarda allo sviluppo dello scalo aeroportuale pescarese. Ora si tratta di mettere nero su bianco un piano industriale in grado di dare un futuro certo alla struttura per segnarne il definitivo rilancio».

30/06/2010 15.43