Funivia Gran Sasso, appaltati lavori per revisione e ammodernamento

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1074

L'AQUILA. Sono stati appaltati i lavori per la revisione e l’ammodernamento della Funivia del Gran Sasso.


La ditta aggiudicataria è la “C. T. crane team” di Milano, che ha offerto un ribasso del 16 per cento.
L'importo complessivo dei lavori, che inizieranno a breve, è pari a 496mila euro.
Soddisfazione è stata espressa dal sindaco dell'Aquila Massimo Cialente e dall'assessore comunale ai Lavori pubblici Ermanno Lisi.
«Nonostante le difficoltà del momento, per noi come amministratori e per l'intera struttura comunale, abbiamo lavorato per arrivare in tempi brevi all'espletamento della gara e all'aggiudicazione dell'appalto – ha commentato il primo cittadino – ottenendo un risultato che ci consentirà di riavviare la stagione invernale e di dare respiro a tutto l'indotto, costituito da operatori turistici, sci club, ristoratori, commercianti. La nostra montagna, che offre scenari di incomparabile bellezza, è un bene da tutelare e da valorizzare».
Per questa ragione, oltre alla revisione, resasi necessaria dopo vent'anni dalla realizzazione dell'impianto, il primo cittadino ha voluto che venissero effettuate opere di ammodernamento, grazie alle quali esso sarà dotato anche di illuminazione notturna.
Al sindaco Cialente e all'assessore Lisi si unisce Vittorio Miconi, presidente del Centro turistico Gran Sasso, la società a partecipazione comunale che gestisce gi impianti di risalita. «Siamo soddisfatti sia per la tempistica con la quale siamo riusciti a raggiunger questo obiettivo, sia per il fatto che i lavori porteranno non solo a realizzare opere di revisione e messa in sicurezza, ma anche di miglioramento», ha dichiarato Miconi, che ha aggiunto un particolare.
«La ditta che si è aggiudicata l'appalto, con un significativo ribasso, ha particolari legami con la nostra montagna, visto che realizzò, nel 1934, il primo impianto funiviario, poi sostituito da quello attuale nel 1988. Dopo quanto accaduto questa importante società milanese ha voluto di nuovo essere presente sul territorio e contribuire alla sua rinascita. Per quanto ci riguarda come Ctgs, invece, dopo questo traguardo ci concentreremo sull'altro importante obiettivo che è stato affidato a questo consiglio di amministrazione, vale a dire la privatizzazione della società».

26/06/2010 12.56