Via Sardi, apre finalmente l’area verde attrezzata

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

1070

SULMONA. Il Comune di Sulmona inaugura e apre ai cittadini l’area verde attrezzata di via Gennaro Sardi a confine con la sede della Croce Rossa Italiana realizzata lo scorso anno.

Il ritardo dell'apertura è stato dovuto alla mancanza di personale da impiegare per la custodia, pulizia e manutenzione della stessa.
Saranno i gestori del bar adiacente la struttura a prendersi cura dell'area verde (apertura, chiusura, manutenzione, pulizia) ottenendo in cambio l'esenzione dal pagamento della Tosap (occupazione suolo pubblico) per installare una pedana nello spazio antistante il bar.
«E' un accordo sicuramente vantaggioso sotto tutti i punti di vista –ha dichiarato al riguardo l'Assessore alle Attività Produttive, sia per il Comune, sia per i cittadini, sia per i gestori del bar. Il Comune –ha spiegato al riguardo Angelone- risparmierà tanto, perché la manutenzione dell'area sarebbe costata più di quanto si sarebbe incassato per l'occupazione del suolo pubblico. I residenti della zona potranno finalmente avere a disposizione un'area di verde attrezzato, realizzato peraltro con materiali eco-compatibili, dove far giocare in tutta sicurezza e tranquillità i propri bambini».
Il gestore del bar infine garantirà la pulizia e la cura dell'area verde, ottenendo in cambio lo scomputo del pagamento della Tosap.
«In ogni caso –ha concluso l'assessore Angelone- si tratta di un affido per un anno, per cui andremo a verificare il rispetto degli accordi e, se necessario, a revocare la gestione anche nel corso del primo anno di gestione».
«Per l'area in questione –ha dichiarato il Sindaco, Fabio Federico- sono stati utilizzati materiali riciclati e si è puntato sul risparmio energetico. Ringrazio sia gli assessori Angelone e Guerra, sia i tecnici del IV° settore per la collaborazione prestata. La nuova area verde –ha voluto precisare il Sindaco- si estende su una superficie di circa 1200 mq. La pavimentazione è in gomma riciclata da vecchi pneumatici; l'impianto di illuminazione è a led, che assicura un forte risparmio energetico rispetto alle tradizionali lampade a incandescenza; sotto la pavimentazione è stata installata una cisterna per la raccolta delle acque piovane e ciò consentirà di non utilizzare acqua potabile per l'irrigazione di alberi e prato. Soprattutto –ha concluso il Sindaco- si tratta di una sorta di progetto pilota: se tale forma di collaborazione dovesse funzionare, la potremo estendere in seguito ad altri bar ed esercizi commerciali della città».

24/06/2010 9.28