Da Scampia ad Avezzano, fermato dalle Fiamme Gialle traffico di eroina e hashish

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

1113

AVEZZANO. Le Fiamme Gialle marsicane hanno arrestato 8 persone e denunciate altre 18 a piede libero.



Sono state sequestrate 577 dosi di eroina, 291 dosi di hashish, 9 flaconi di metadone, 1.325 euro in contanti, 18 telefoni cellulari, 5 personal computer, 1 autovettura, 1 moto Yamaha, 4 fucili e 250 munizioni, materiale elettronico, bilancini e strumenti per la preparazione delle dosi destinate allo spaccio.
Questo e' il frutto dell'operazione antidroga portata recentemente a termine dai finanzieri del nucleo mobile della Compagnia di Avezzano, culminate con l'esecuzione di numerose perquisizioni domiciliari disposte dalla locale Procura.
Le risultanze delle indagini, durate circa 6 mesi, hanno consentito di accertare un traffico di sostanze stupefacenti che vede implicate persone giovanissime, tra i 15 ed i 23 anni, che hanno fatto dello spaccio di stupefacenti la loro fonte principale di guadagno.
La sostanza stupefacente, tutta proveniente dall'area di Napoli-Scampia - veniva portata ad Avezzano dai ragazzi che con cadenza pressocchè quindicinale, raggiungevano l'area campana utilizzando la direttrice Avezzano-Sora-Cassino.
Le attività investigative, grazie all'ausilio delle migliori tecnologie e dell'incessante lavoro dei finanzieri marsicani, ha consentito di identificare tutti i giovani avezzanesi ed alcuni dei paesi limitrofi, che rifornivano la sostanza stupefacente ai numerosi ragazzi che giornalmente ne fanno uso.
Dopo i primi 4 arresti, avvenuti nel mese di aprile, gli sviluppi investigativi hanno consentito di ampliare il quadro investigativo, riuscendo ad identificare una rete capillare che riforniva di droga la piazza marsicana.
Nelle ultime settimane sono stati tratti in arresto, in distinte operazioni di polizia, altri 4 ragazzi che i finanzieri di Avezzano hanno trovato in possesso di eroina ed hashish le cui analisi chimiche hanno consentito di accertarne l'alta pericolosità a causa dell'elevato principio attivo che rasentava la purezza.
Sono stati deferiti all'autorità giudiziaria altri 18 giovani (uomini e donne) che, ciascuno con il proprio ruolo concorrevano nell'organizzazione e per i quali la Procura della Repubblica di Avezzano ha emesso specifici avvisi di garanzia.
22/06/10 16.02