La Sangro Aventino Card compie cinque anni e fa scuola

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

640

CHIETI. E’ al suo quinto anno di vita, la Sangro Aventino Card, la carta sconti rivolta a chi trascorre le proprie vacanze o fa un’escursione di un solo giorno nel territorio del Sangro Aventino.


L'iniziativa nata dalla collaborazione tra la Provincia di Chieti, l'Associazione tra Enti Locali del Patto Sangro Aventino, la Società Consortile Sviluppo Turistico, sponsorizzata dalla Banca Popolare di Lanciano e Sulmona, per il quinto anno consecutivo ha reso possibile la costituzione di una rete tra i gestori di emergenze culturali e naturalistiche, i punti di informazione turistica e gli operatori economici di tutto il territorio.
La Sangro Aventino Card è una carta sconti, che ha offerto e che continua ad offrire, il biglietto ridotto presso 26 siti culturali e naturalistici del territorio e sconti del 10% presso 127 esercizi convenzionati ed ha validità biennale (2009/2010).
I 26 siti culturali e naturalistici che hanno aderito al circuito e offerto biglietti ridotti o sconti sulle visite guidate ai loro ospiti sono: Lecceta di Torino di Sangro, Casa Museo Palazzo Mayer, Treglio affrescata, Museo Diocesano, Lanciano nel medioevo, Miracolo Eucaristico, Castello Ducale, Borgo Antico di Casoli, Galleria del gusto, Grotta Sant'Angelo, Centro Visita Museo Naturalistico Parco Nazionale della Majella di Fara, Museo etnografico della civiltà contadina, Borgo medievale e museo del gesso, Centro Visita Museo Naturalistico Parco Nazionale della Majella di Lama, Grotta del Cavallone, Museo Iuvanum, Museo Geopantologico Alto Aventino, Museo dell'Orso Marsicano, Eremo Celestiniano Madonna dell'Altare, Lago di Serranella, Castello Medievale di Roccascalegna, Convento di San Pasquale, Museo Etnografico, Monte Pallano, Cascate del Rio Verde, Abetina di Rosello.
Gli esercizi convenzionati che garantiscono lo sconto del 10% presso le loro strutture, operano nei settori della ristorazione, del tempo libero e della produzione e vendita di prodotti tipici.
Ora il modello organizzativo della rete proposta dalla Sangro Aventino Card, viene considerato come uno degli esempi da seguire a livello nazionale. Infatti è da poco uscito nelle librerie per la collana “Marketing & Management” della Hoepli il volume “Progettazione e sviluppo di aziende e reti culturali” di A. Inna e M. Minuti, che dedica un paragrafo all'iniziativa portata avanti nel territorio del Sangro Aventino.

22/06/2010 10.48