Al via il piano integrato di Villa Mosca a Teramo

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

821

TERAMO. La Giunta ha approvato nel corso della riunione che si è tenuta ieri, la proposta definitiva di programma integrato di intervento in località Villa Mosca.


La giunta ha così approvato il protocollo preliminare d'intesa inerente il Piano ed ha stabilito in merito ai costi degli interventi da realizzare un importo complessivo di euro 403.687,90 con le necessarie risorse economiche derivanti dalla cessione in controvalore a favore del Comune di cui euro 27.592,54 per oneri di urbanizzazione, euro 323.538,18 per retrocessione plusvalenza, euro 52.557,18 per costo di costruzione.
La proposta preliminare del programma integrato è stata sottoscritta dalla proponente TPS Costruzioni, redatta dalla TPS Ingegneria a firma dell'ing. Ernesto Martegiani. Il progetto prevede la riqualificazione dell'area compresa tra via delle Plaie ad est, via Aurini a nord e via Della Resistenza a sud e consiste nel completamento del verde pubblico attrezzato a monte dei servizi pubblici di quartiere, la riqualificazione di via delle Plaie con sistemazione del tracciato viario con nuova realizzazione e rifacimento delle reti di sottoservizi ed attrezzatura di nuovi percorsi pedonali, la realizzazione e cessione di locali pluriuso da destinare ad attività collettive ed a servizi pubblici di quartiere di superficie lorda pari a mq 133 circa, la realizzazione di box auto e di attività per usi diffusi.
Oltre alle opere elencate si aggiunge ora, a seguito di una serie di colloqui di recente avviati tra l'assessore all'urbanistica Corrado Robimarga e il comitato di quartiere, la necessità di garantire un minimo di fruibilità all'area. Per questo sarà realizzata una rotonda che servirà appunto a migliorare la viabilità circostante della zona e una piazza originariamente non prevista in progetto.
«Se è vero che una città è fatta di luoghi del vivere e di luoghi del partecipare, l'aver aggiunto all'idea progettuale iniziale anche la realizzazione di una piazza, è una vera soddisfazione e la dimostrazione che quello che va ad iniziare è un Piano Integrato ampiamente condiviso con l'Amministrazione e con il comitato di quartiere con lo scopo, tra l'altro, di migliorare la viabilità e i servizi sociali. Un piano integrato», ha assicurato l'assessore, «che sarà in grado di offrire le risposte attese dai residenti della zona, garantendo anche una serie di importanti vantaggi per la collettività teramana. Credo che l'occasione si offra come doverosa per sottolineare l'assoluta inadeguatezza politica, e dialettica, di un'opposizione consiliare che, ancora una volta, ha palesato i limiti di una politica impostata, sempre e comunque, sulla critica aprioristica, senza alcuna reale valutazione dei fatti e delle circostanze».

19/06/2010 13.41