Tutela ambiente e mercato elettronico, si parte da Chieti

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

1014

CHIETI. È partita stamattina con la Provincia di Chieti l'iniziativa per la promozione di Acquisti verdi per ridurre l'impatto ambientale.

Il programma prevede un'attività formativa ed informativa su base provinciale di due giorni ciascuna, diretta ad amministratori e dipendenti pubblici, nonché agli operatori economici.
Il prossimo incontro, sempre a Chieti, è fissato per il 23 di questo mese.
«E' solo la prima tappa di un percorso che vedrà coinvolte tutte le Province e i comuni abruzzesi», ha commentato l'assessore Stati.
«Con questi incontri sul territorio, ai quali seguiranno dei bandi che già stiamo preparando, vogliamo dare un impulso forte all'acquisto verde e aiutare le pubbliche amministrazioni in questo campo d'applicazione».
«A ciò si aggiunge - ha spiegato l'assessore Stati - l'obiettivo di stimolare le imprese abruzzesi ad avvicinarsi in modo più ampio e consistente al mercato elettronico. Questo anche per ridurre le spese nelle pubbliche amministrazioni».
In relazione a questo aspetto è stato sottolineato che ad esempio, una considerevole percentuale di acquisti degli enti locali abruzzesi tramite mercato elettronico avviene fuori regione a causa della esiguità delle imprese locali autorizzate.
«Proprio per evitare questo – conclude la Stati - abbiamo esteso il nostro incontro anche alle associazioni di categoria. Come già ho ribadito in altre occasioni, vogliamo portare avanti un'azione importante. L'iniziativa prevede anche che venga distribuito gratuitamente agli operatori economici un kit per la firma digitale per validare le procedure di acquisto. Il nostro è un ulteriore sforzo affinché l'Abruzzo si allinei agli standard di altre amministrazioni pubbliche dello Stato dove il ricorso al mercato elettronico è una modalità acquisita».

15/06/2010 19.20