Scuola: partito l'esame di terza media

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

1584

ABRUZZO. Si e' svolta ieri la prima prova scritta degli esami di Stato di terza media, che coinvolgono quest'anno 579.869 studenti in tutta Italia.

I ragazzi dovranno sostenere quattro prove scritte (italiano, matematica ed elementi di scienze e
tecnologia, lingua straniera e la prova nazionale Invalsi), piu' il colloquio conclusivo su tutte le materie affrontate nell'ultimo anno.
Nelle scuole che prevedono l'insegnamento di una seconda lingua comunitaria, gli studenti sosterranno un'ulteriore prova scritta su questa materia.
La prova Invalsi è invece il test predisposto dall'Istituto nazionale per la valutazione del sistema d'istruzione e formazione su mandato del ministro, si svolgerà in tutti gli istituti giovedi' 17
giugno, unica data stabilita dal Miur per l'esame.
Il calendario per le altre prove infatti e' fissato dai singoli dirigenti scolastici, sentito il Collegio dei docenti.
Le materie oggetto del test saranno italiano e matematica.
Per la prima volta anche questa prova fara' media e concorrera' quindi alla determinazione del punteggio finale.
Per l'ammissione all'esame, invece, c'è stato piu' rigore e come per la maturita', per essere ammessi
all'esame di terza media e' necessario conseguire la sufficienza (6/10) in tutte le materie, compreso il voto in condotta.
Il punteggio finale e' determinato dalla media tra il voto di ammissione, il punteggio conseguito in ciascuna prova scritta, compreso il test Invalsi, e quello raggiunto nella prova orale.
Sia il voto finale, sia il punteggio di ciascuna prova dell'esame saranno espressi in decimi.
Agli studenti particolarmente meritevoli, che a conclusione di tutte le prove previste dall'esame raggiungono il punteggio finale di 10/10, la commissione può assegnare la lode.

15/06/2010 9.16