Affidato maxiappalto: la manutenzione del verde a tre ditte napoletane

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2160

Affidato maxiappalto: la manutenzione del verde a tre ditte napoletane
PESCARA. Tre diverse imprese si occuperanno della gestione del verde cittadino che si divideranno zone della città.
Ieri è stato aggiudicato il maxi-appalto da 492mila euro complessivi, «assicurando all'amministrazione un risparmio circa del 50 per cento della somma a base d'asta».
I termini per la presentazione delle domande si sono chiusi due giorni fa e ieri gli uffici hanno effettuato la gara, con l'apertura delle 39 buste contenenti le offerte pervenute in Comune: un'impresa è stata subito esclusa perché la proposta è arrivata fuori tempo massimo e una seconda perché carente di documentazione.
Per l'intero blocco della circoscrizione numero 1, ossia per la cura del verde in tutta l'area compresa tra la sponda nord del fiume sino al confine con Montesilvano, a est della ferrovia, comprendendo dunque l'intero lungomare nord, le vie del centro, l'asse viale Bovio-via Nazionale Adriatica nord, e Zanni, zona per la quale erano previsti 143mila 988,65 euro, la gara è stata aggiudicata all'impresa Carmine Marrone Srl di Melito, in provincia di Napoli, la quale ha offerto un ribasso d'asta del 54,01 per cento.
In altre parole il Comune spenderà solo 67.840,68 euro.
Per la Circoscrizione 2, ossia tutta l'area a sud del fiume Pescara e a est della ferrovia, dunque tutto il territorio di Porta Nuova, riviera sud, San Donato, parte di Villa del Fuoco sino al confine con Francavilla al Mare, per la quale era stata prevista una spesa di 192.978,42 euro, la gara è stata vinta dalla ditta Green's Service di Riccio Paolo di Azzano, in provincia di Napoli, che ha proposto un ribasso sul prezzo a base d'asta del 54,33 per cento, aggiudicandosi dunque l'incarico per l'importo di 91.37,72 euro.
La terza gara, relativa alla Circoscrizione numero 3, dunque tutta l'area dei Colli Innamorati e San Silvestro, è andata all'impresa Vivaio Barretta Srl sempre di Melito, in provincia di Napoli, che a fronte di un importo a base d'asta di 155.338,84 euro ha offerto un ribasso pari al 54,27 per cento, aggiudicandosi l'opera per 73.749,95 euro.
Secondo palazzo di città occorreranno ancora alcuni giorni per le verifiche previste dalla procedura per poi affidare ufficialmente l'appalto ed iniziare ocn la manutenzione.
Dopo mesi di affanno ed interventi straordinari ed urgenti la giunta Mascia spera di rientrare nella normalità.

10/06/2010 8.37