Droga, in manette 5 persone a Francavilla. Guai anche per il titolare del Taix

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

4593

FRANCAVILLA AL MARE. Cinque persone sono state arrestate a Francavilla al Mare dai carabinieri della compagnia di Popoli e dal personale della squadra mobile di Chieti.


Gli investigatori hanno interrotto una riunione per la spartizione di un cospicuo quantitativo di cocaina.
La droga, pari a 110 grammi, e' stata sequestrata insieme a sostanza da taglio, un bilancino di precisione e 3.000 euro in contanti.
Gli arrestati sono Elio Del Rossi, 54 anni di Chieti, Francesco Di Renzo, 61 anni di Francavilla, gestore del night club Taix, Gianluca Rapposelli, di 32 anni, e Luca Pagani, di 27 anni, entrambi di Pescara, e Gezim Pica, di 31 anni, anche lui di Pescara.
Sono accusati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
Carabinieri e polizia si sono ritrovati casualmente insieme davanti all'abitazione dove i 5 si stavano incontrando, che e' di Del Rossi, in piazza Ionio: sia all'Arma che alla Questura e' arrivata la stessa segnalazione per cui e' scattato un controllo per accertarne la veridicità.
Mentre le forze dell'ordine erano sull'uscio in attesa di fare irruzione la porta dell'abitazione si e' aperta.
I cinque, probabilmente, stavano aspettando qualcun altro e aprendo si sono accorti di essere braccati.
Quando sono entrati carabinieri e polizia hanno trovato il gruppetto intento ad assaggiare la droga, che uno di loro ha cercato di nascondere.
I cinque sono stati condotti in carcere a Chieti. Le indagini proseguono per individuare i canali di approvvigionamento.
Come ha spiegato in conferenza stampa il capitano dei carabinieri della Compagnia di Popoli Del Giudice, le forze dell'ordine per entrare nella casa degli arrestati non hanno dovuto effettuare nessuna irruzione, visto che dopo aver suonato il campanello si sono visti aprire la porta dal proprietario della casa che probabilmente attendeva un altro "socio" d'affari.
Di Renzo il 25 maggio scorso era finito anche in una altra inchiesta, indagato per associazione per delinquere finalizzata alla agevolazione e al favoreggiamento della prostituzione per un giro di squillo proprio nel suo locale di Francavilla. Nel luglio del 2008 il night fu sequestrato.

04/06/2010 14.34