Corso Umberto, cantiere fino a sabato. 300 mila euro per scuole

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1251

PESCARA. Si concluderanno entro fine settimana i lavori di manutenzione ordinaria avviati su corso Umberto. * ALLAGAMENTI SULLA NAZIONALE, 40 GIORNI DI CANTIERE PER FERMARE L'ACQUA ALTA
Nelle scorse settimane gli uffici tecnici hanno predisposto un progetto che, attraverso l'acquisto di una fornitura della stessa pavimentazione, consente di sostituire i punti più malandati con il rifacimento del massetto sottostante e l'installazione di una nuova mattonella.
L'intervento è stato affidato agli operai del Comune che hanno aperto dei mini-cantieri lungo tutto l'asse di corso Umberto.
I lavori si dovrebbero concludere entro sabato 5 giugno e costeranno circa 8mila euro. «Ovviamente – hanno spiegato il sindaco Albore Mascia e l'assessore D'Ercole – una volta terminate le opere scatteranno i controlli: già da domenica istituiremo delle pattuglie fisse che dovranno monitorare il transito di utenti autorizzati e verificare gli eventuali danni. Il problema riguarda soprattutto gli esercizi che devono effettuare il carico e scarico delle merci, e per i quali individueremo delle aree ad hoc, ma all'esterno dell'isola pedonale».
Un maxi-investimento da 300mila euro riguarda, invece, la messa in sicurezza e la manutenzione straordinaria di nove scuole materne cittadine situate in periferia.
I cantieri interesseranno la scuola di via Scarfoglio, (demolizione e realizzazione dei marciapiedi, della rete di smaltimento delle acque nere) la scuola ‘Santa Filomena', (trasformazione del locale cucina in aula didattica, nuova pavimentazione e la tinteggiatura delle aule) e la scuola ‘Iqbal Masih' di Fontanelle, in via Tirino, (ritinteggiatura delle aule e pavimentazione sportiva galleggiante presso l'aula dedicata alle attività motorie).
Lavori anche nella scuola di ‘San Silvestro spiaggia', in via Anelli, alla Borgomarino, in via Puccini, nel V Circolo, in via Giardino, nella scuola ‘San Silvestro colle', nell'edificio scolastico C.P.T. di via Lago Sant'Angelo e nell' istituto ‘Don Lorenzo Milani', in via Sacco.


03/06/2010 9.41

[pagebreak]

ALLAGAMENTI SULLA NAZIONALE, 40 GIORNI DI CANTIERE PER FERMARE L'ACQUA ALTA

PESCARA. Nuovi lavori nella zona sud di Pescara, ossia sull'intera via Nazionale Adriatica Sud, da via Celommi al confine con Francavilla al Mare.
Quaranta giorni giorni di lavori per la realizzazione della nuova rete delle acque bianche.
L'impresa ha già iniziato gli scavi per l'inserimento della nuova condotta di mezzo metro di diametro. Previsione di fine lavori: prima settimana di luglio.
La nuova rete fognaria sarà riservata esclusivamente alle acque piovane e prevede sia la realizzazione di nuovi punti di raccolta, sia l'allaccio dei tombini esistenti, e lo scarico finale avverrà nel collettore situato nel bivio di San Silvestro.
Lungo la via Nazionale Adriatica Sud verranno sistemati tubi del diametro T 500, ossia di mezzo metro di diametro, in via Parisina e via Fagiani le condotte saranno T315, avranno un diametro pari a 31 centimetri e mezzo.
L'importo complessivo del progetto è pari a 200mila euro, aggiudicato in fase di gara alla Ditta Loreta Società Cooperativa di Cipriano d'Aversa, che ha proposto un ribasso a base d'asta del 24,773 per cento, dunque per 127mila 406,43 euro.
I lavori sono ormai iniziati e dovranno completarsi entro 40 giorni, dunque intorno al 5 luglio.
«Il cantiere», hanno spiegato il sindaco Mascia e l'assessore ai Lavori Pubblici D'Ercole, «procederà per lotti per limitare al massimo i disagi per i cittadini, per gli automobilisti, soprattutto per i residenti, e l'amministrazione comunale vigilerà per garantire la massima velocità, ma anche la corretta esecuzione delle opere che assicureranno un netto miglioramento della qualità della vita degli utenti della zona».
L'impegno dell'amministrazione comunale è quello di proseguire l'opera e di allungare a breve la stessa rete di acque bianche sino al vicino Fosso Vallelunga.
L'intervento sarà anche l'occasione per il rifacimento complessivo degli asfalti in via Nazionale, via Parisina e via Fagiani. Intanto a giorni partirà anche il secondo appalto relativo alla sostituzione e al potenziamento della pompa di sollevamento dell'Aca situata a ridosso della ferrovia che oggi contribuisce all'allagamento dell'area.
«Non appena eletti ci siamo resi conto della problematica», ha detto Mascia, «abbiamo ascoltato i cittadini, anche tramite l'interessamento del consigliere di Francavilla al Mare Giuseppe Bruno, abbiamo mobilitato i nostri uffici per il reperimento dei fondi necessari e in breve tempo siamo stati in grado di affidare l'opera».

03/06/2010 9.51