Anziano accoltella uomo nel condominio. Vittima operata d'urgenza

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1932

PESCARA. Un uomo di 88 anni ha accoltellato ieri sera un trentenne, C.T. nell'atrio di un condominio in via Carlo Alberto Dalla Chiesa.


La discussione tra i due, secondo quanto è stato ricostruito dalla polizia che è intervenuta sul posto, sarebbe scoppiata per futili motivi mentre l'anziano stava controllando la posta.
Sarebbe nata una discussione per ragioni ancora non chiare e l'anziano avrebbe estratto il coltello e colpito l'interlocutore all'addome.
Le condizioni del ferito potrebbero essere critiche ma non vi sono certezze: pare che la ferita sia molto profonda e che l'uomo abbia perso molto sangue prima dell'arrivo del 118.
Secondo alcune fonti l'arma da taglio avrebbe raggiunta anche il fegato lesionandolo.
Secondo l'agenzia Ansa le condizioni del trentenne sarebbero invece molto gravi e per questo sarebbe stato sottoposto immediatamente ad un intervento chirurgico che è durato alcune ore.
L'accoltellatore con l'attrezzo da cucina ancora in mano, e in evidente stato di choc, è stato subito bloccato dagli agenti della Polizia di Stato.
I poliziotti hanno raccolto alcune testimonianze che potrebbero risultare preziose per ricostruire la dinamica dell'accoltellamento.
L'anziano è stato portato in questura in stato di fermo per essere interrogato.
La vittima è un pregiudicato e a quanto pare l'anziano si è sentito infastidito dai suoi atteggiamenti e ha reagito con la coltellata, usando un'arma piuttosto piccola che stava maneggiando per controllare la posta.
L'aggressore non abita nel condominio dove è avvenuto l'episodio, ma ha dei locali nello stabile.
La polizia, sentito il magistrato di turno, denuncerà il novantenne per tentato omicidio.
Sono ancora molti gli aspetti da chiarire nella vicenda e non si escludono precedenti attriti tra i due sfociati tragicamente ieri con un gesto improvviso.

01/06/2010 8.44



Visualizzazione ingrandita della mappa